Cronaca

Vaccinazioni influenza A anche ad over 65 e generici fino a 17 anni


Di:

influenza-lucroBari – AMPLIATO il numero delle categorie di soggetti che potranno accedere alla vaccinazione gratuita contro l’influenza da virus AH1N1. La comunicazione è stata emessa da un responsabile dell’assessorato alle Politiche della Salute dopo una  recente Ordinanza del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali. La principale novità riguarda l’offerta della vaccinazione a tutti i soggetti adulti di età superiore a 65 anni con patologie a rischio e l’inclusione dei soggetti della popolazione generale di età compresa tra 6 mesi e 17 anni (prima in quest’ultima fascia la vaccinazione era solo per i soggetti a rischio). Tale decisione, ampiamente sollecitata da tutte le Regioni, è scaturita dalle evidenze del sistema di sorveglianza realizzato in questi mesi, da cui è emersa un’incidenza più ampia di casi gravi nei soggetti con più di 65 anni, rispetto al numero basso di soggetti colpiti dall’influenza. Invece è stata confermata la maggiore diffusione dell’influenza tra i giovani al di sotto dei 27 anni. In definitiva, ora possono rivolgersi ai centri di prenotazione operativi in tutta la regione presso i Dipartimenti di Prevenzione delle Asl, tutti coloro che intendono vaccinarsi e che rientrano nelle seguenti categorie: – Le donne dal 4° mese di gravidanza o che hanno partorito da meno di 6 mesi; – tutti i soggetti a partire dai 6 mesi, con patologie a rischio, compreso coloro con più di 65 anni di età; – tutti i soggetti sani in età compresa tra i sei mesi e i 27 anni. Vaccinarsi è il mezzo più sicuro ed efficace per non ammalarsi e non trasmettere la malattia agli altri. Non farlo è un rischio. Per sapere come e dove vaccinarsi è possibile chiamare il numero verde della regione Puglia 800 955 155. Vaccinarsi è un atto di responsabilità verso se stessi e verso gli altri

Vaccinazioni influenza A anche ad over 65 e generici fino a 17 anni ultima modifica: 2009-12-07T22:17:23+00:00 da Girolamo Romussi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This