Capitanata

Bandiera arancione Tci: premiate Pietra ed Orsara


Di:

BandieraArancioneOrsara (da sinistra: il sindaco di Orsara Mario Simonelli, il vicesindaco di Alberona Leonardo De Matthaeis e il sindaco di Pietramontecorvino Rino Lamarucciola)

BandieraArancioneOrsara (da sinistra: il sindaco di Orsara Mario Simonelli, il vicesindaco di Alberona Leonardo De Matthaeis e il sindaco di Pietramontecorvino Rino Lamarucciola)

Foggia – SONO i comuni di Alberobello (Ba), Cisternino (Br), Orsara di Puglia (FG) e Pietramontecorvino (FG) le 4 città premiate – sui 38 candidati in totale- dal Touring Club Italiano con la Bandiera arancione in una cerimonia alla presenza di Magda Terrevoli, assessore al Turismo, e Franco Iseppi, vice presidente TCI. Le quattro nuove Bandiere arancioni si aggiungono alle due già certificate: Alberona e Sant’Agata di Puglia. Il riconoscimento Bandiera arancione certifica i piccoli Comuni dell’entroterra (con popolazione inferiore ai 15mila abitanti) in base a rigorosi parametri turistici e ambientali e viene assegnato alle località che, oltre al patrimonio storico, culturale e ambientale, propongono un’offerta turistica di qualità. I certificatori Touring analizzano le località in forma anonima e autonoma attraverso la verifica di oltre 250 parametri suddivisi in 5 macroaree (accoglienza, ricettività e servizi complementari, fattori di attrazione turistica, qualità ambientale, struttura e qualità della località). Il Touring Club Italiano fornisce ai Comuni e alle Regioni non solo un’analisi tecnica accurata ed una seria certificazione, ma anche un servizio di consulenza per migliorare la capacità di accoglienza turistica delle singole località. I Comuni che in fase di analisi finale non presentano risultati soddisfacenti rispetto ai parametri analizzati ricevono dal Touring un ‘Piano di miglioramento’ per perfezionare il sistema di offerta turistica locale. Per la Puglia le Bandiere arancioni, sempre più numerose, sono un risultato tangibile e fattivo a testimonianza della qualità e dell’eccellenza dell’offerta turistica della regione non solo nelle aree costiere ma anche nell’entroterra. “Il progetto avviato con il Touring Club italiano ha una concreta finalità: attribuire un marchio di qualità ai Comuni non costieri che intendano promuovere un turismo responsabile ed evoluto che sia in grado di valorizzare il territorio e le sue identità peculiari, ma soprattutto che rispetti le innumerevoli eccellenze della Puglia. Inoltre, con questo marchio intendiamo garantire – al viaggiatore – un elevato livello di accoglienza ed ospitalità e dare alla sua esperienza di viaggio un valore unico e indimenticabile. Per l’operatore turistico rappresenta un elemento di distinzione simbolo di un servizio di qualità”, ha dichiarato l’assessora regionale al Turismo, Magda Terrevoli..

.

RICONOSCIMENTO AD ORSARA DI PUGLIA– “Il Comune di Orsara di Puglia – si legge nelle motivazioni dell’assegnazione – ha soddisfatto i criteri d’analisi e si è distinto in particolare per i seguenti elementi: buona attività ambientale e presenza di una rete senti eristica; varietà e fruibilità degli attrattori storico-culturali ed efficiente segnaletica di informazione turistica presso gli stessi; proposta di un ricco e vario calendario di eventi lungo tutto il corso dell’anno; buona valorizzazione dei prodotti agroalimentari tipici locali”. La Bandiera Arancione è un marchio estremamente selettivo. Dal 1998, sono 1.890 i Comuni italiani che si sono candidati a ottenere il riconoscimento: di questi, solo 169 sono riusciti a soddisfare i parametri richiesti e a superare le verifiche. La commissione del Touring Club, prima dell’analisi della località e della visita sul campo, analizza le risposte a un questionario con 250 domande e richieste documentali che riguardano l’accolgienza, la ricettività e i servizi complementari, i fattori di attrazione turistiche, la qualità ambientale e, infine, la struttura e la qualità peculiare della località. “Oggi è una giornata storica per Orsara di Puglia – ha dichiarato il sindaco Mario Simonelli -. Entrare nel circuito della Bandiera Arancione significa poter contare su un meccanismo efficiente ed efficace di promozione territoriale. Le località certificate rientrano nel Piano di Comunicazione del Touring Club e in un percorso di verifica biennale che impone continui miglioramenti non solo dell’offerta turistica ma anche dei servizi ai cittadini”. Accanto alla delegazione orsarese – composta dal primo cittadino, dall’assessore al Turismo Biagio Dedda e dalla dirigente comunale Anna Melchiorre – a celebrare l’importante assegnazione c’erano anche il sindaco di Pietramontecorvino Rino Lamarucciola e il vicesindaco di Alberona Leonardo De Matthaeis. “Sono felice che su 6 bandiere arancioni della Puglia, ben 4 appartengano ai Monti Dauni e quindi alla provincia di Foggia – conclude Simonelli -. E’ il segno concreto che il riscatto della Capitanata possa giungere proprio dalle aree interne e dai nostri paesi che dimostrano di potersi caratterizzare quali eccellenze della Puglia”.

Bandiera arancione Tci: premiate Pietra ed Orsara ultima modifica: 2010-01-08T16:11:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This