Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

PD PD – M5S, Toninelli: “Chi pensa che il PD sia cambiato mente o non vede. Professionisti nel raggirare la realtà”

"Bisogna guardare i fatti, il PD di oggi con la Schlein fa le stesse cose di Zingaretti, Letta e Renzi. Chi pensa che il PD sia cambiato, o mente o non è capace di capire l’evidenza della realtà"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
8 Aprile 2024
Manfredonia // Politica //

“Bisogna guardare i fatti, il PD di oggi con la Schlein fa le stesse cose di Zingaretti, Letta e Renzi. Chi pensa che il PD sia cambiato, o mente o non è capace di capire l’evidenza della realtà. Allearsi con il PD si può fare solo se poni due condizioni: candidati incensurati con massimo due mandati e un contratto di governo, chiaro, firmato e vincolante”.

Per discutere riguardo al rapporto tra M5S e PD è intervenuto Danilo Toninelli, ex ministro delle infrastrutture e dei trasporti, ai microfoni de ‘L’Italia s’è desta’, programma d’informazione di Radio Cusano Campus condotto dal direttore del giornale radio Gianluca Fabi e Roberta Feliziani.

“Fare un’alleanza con chicchessia, bisogna stabilire delle regole, dei metodi – ha continuato Toninelli – Il PD che cos’era ieri e che cos’è oggi? Un comitato per gli affari interni che ha un modello organizzativo, le correnti che si pesano in base alle poltrone e connivenze, ossia alle vicinanze strutturali a tutte le lobby. Come puoi pretendere di allearti con soggetti di questo tipo? Solo dettando delle regole vincolanti. Sedersi a un tavolo politico con un Franceschini o un Orlando, essendo loro professionisti nell’aggiramento della realtà, vuol dire perdere sempre”, ha voluto sottolineare l’ex ministro.

Parlando invece delle correnti dentro al M5S ha dichiarato, “le correnti muoiono all’interno delle regole; dentro al movimento c’erano persone che, finiti i due mandati, avrebbero voluto cambiare la regola, ma questo lo si sapeva già anni fa. Il potere peggiora le persone e annichilisce l’intelligenza emotiva facendo diventare gli esseri umani con cui ti rapporti semplici strumenti funzionali al tuo obiettivo. Dopo due mandati sono rimasto la stessa persona umile che fa della politica uno strumento per aiutare gli altri che stanno fuori da palazzo”, ha spiegato Toninelli. “C’erano nove persone, invece, che hanno iniziato a ragionare in termini diversi, ossia pensando a come rinnovare la propria posizione, che è l’antitesi della politica per la collettività”.

In merito a un possibile ritorno di Mario Draghi al posto di von der Leyen, l’ex ministro dei trasporti ha infine aggiunto: “All’imperatore Mario Draghi mi inchino, non si può parlare male di Mario Draghi, il tecnico più politico e più furbo che c’è stato negli ultimi decenni. Quello che mi permetto di dire è di smettere di commettere l’errore di pensare che arrivi il risolutore di tutto e di tutti; anche lui è un essere umano con i suoi limiti, ha fatto i suoi errori ma ha fatto anche cose importanti. Il fallimento della comunità, intesa come società, è quando si pensa che arrivi il Gesù Cristo di turno. Non risolverà tutti i nostri problemi un solo uomo”, ha concluso.

2 commenti su "PD – M5S, Toninelli: “Chi pensa che il PD sia cambiato mente o non vede. Professionisti nel raggirare la realtà”"

  1. Toninelli il ministro più inutile della storia si permette anche il lusso di discutere dei rapporti tra PD e M5S

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.