Edizione n° 5345

BALLON D'ESSAI

SINDACO // Decaro celebra unione vigilesse, ‘sosteniamo amore e libertà’
23 Maggio 2024 - ore  00:12

CALEMBOUR

PROSTITUZIONE // Bari: baby prostitute, “Si guadagnavano anche mille euro a serata”
22 Maggio 2024 - ore  17:29

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

CRISI “Resilienza e innovazione”. “La nostra sfida per salvare lo stabilimento ex Tozzi a Foggia”

"È urgente che il Ministero delle Imprese e del Made in Italy convochi al più presto il tavolo di crisi sospeso da oltre un anno"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
8 Aprile 2024
Economia // Foggia //

Foggia. Il 5 aprile 2024, il Comitato di monitoraggio del sistema economico e produttivo e delle aree di crisi della Regione Puglia ha riaperto il tavolo di discussione riguardante il futuro dello stabilimento ex Tozzi di Foggia.

Convocato dal Presidente Leo Caroli, l’incontro ha visto la partecipazione del Liquidatore e del Commissario Giudiziale del Concordato preventivo liquidatorio della G&W, dell’ENEL, dei rappresentanti del Comitato per la rinascita industriale e occupazionale dello stabilimento ex Tozzi, del Comune di Foggia e delle Segreterie territoriali di FIM, FIOM e UILM.

Durante la riunione, il focus è stato posto sulla ricerca di soluzioni per garantire la continuità produttiva e occupazionale dello stabilimento. È emerso che il sito produttivo è attualmente ben mantenuto e sicuro, pronto a riprendere immediatamente le attività produttive.

La Regione Puglia si è dichiarata disponibile ad assistere potenziali investitori attraverso contributi economici per l’acquisizione dell’immobile, la formazione e la riqualificazione del personale, nonché per promuovere l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo. È stata anche proposta la costituzione di un tavolo permanente per fornire assistenza tecnologica.

Le Segreterie territoriali di FIM, FIOM e UILM hanno sottolineato l’importanza dell’azione del MIMIt nel coinvolgere nuovi soggetti industriali al fine di garantire la continuità lavorativa dello stabilimento di Foggia.

È urgente che il Ministero delle Imprese e del Made in Italy convochi al più presto il tavolo di crisi sospeso da oltre un anno, al fine di mettere in atto tutte le misure necessarie per risolvere la crisi occupazionale che sta colpendo duramente l’intero territorio di Capitanata.

Le Segreterie territoriali di FIM, FIOM e UILM ribadiscono l’importanza di agire senza indugi per affrontare questa sfida.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.