CronacaFoggia

Rifiuti nocivi Foggia, L.Di Gioia: “ISS esegua analisi epidemiologica”


Di:

Foggia – «IL traffico illegale di rifiuti tra la Campania e la Puglia sta portando a nuovi e preoccupanti ritrovamenti. La situazione sta assumendo carattere di straordinarietà, e andrebbe ulteriormente rafforzato l’apparato di controllo, al di là quanto predisposto con le autorità competenti, affinché i cittadini siano messi a conoscenza sui rischi di salute pubblica cui possono incorrere». È il commento del deputato Lello Di Gioia (Psi) dopo la scoperta di altre due cave colme di rifiuti di ogni tipo, in località Apricena e Cerignola, entrambe province della città di Foggia. Dal sottosuolo della cava cerignolana i carabinieri del Noe hanno individuato pezzi metallici che farebbero sospettare la presenza di fusti con materiale radioattivo. Diversa la situazione nelle campagne di Apricena dove sono stati rinvenuti rifiuti ospedalieri e solidi urbani di ogni tipo.

«Tale scoperta – ricorda il deputato socialista – è successiva a quella rinvenuta nell’area di Ordona, dove ci si troverebbe di fronte ad oltre 200mila tonnellate di rifiuti, secondo quanto emerso dai primi carotaggi effettuati dai tecnici della procura della Direzione Antimafia di Bari, e dove sarebbero già iniziate le analisi a cinque pozzi artesiani per la verifica di inquinamento nelle acque. Tutto ciò – prosegue – non fa che confermare le pessimistiche e preoccupanti valutazioni che avevano portato più di un organo di stampa a parlare di una nuova “terra dei fuochi”». Non riscontrando risposta governativa alle precedenti sollecitazioni, l’onorevole Di Gioia, interroga nuovamente i ministri competenti (Ambiente, Salute e Politiche Agricole) per sapere, in particolar modo: « se si è dato mandato all’Istituto Superiore di Sanità di eseguire un’accurata analisi epidemiologica e se, così come richiesto precedentemente, siano stati attivati gli accertamenti sulle produzioni agricole provenienti dalle aree interessate, che potrebbero essere già passati nella catena umana». È importante ricordare che la provincia di Foggia, e in particolar modo la zona delle campagne di Apricena, è un area di sviluppo delle colture ortive, in particolare quella dei carciofi che vanta tassi elevati di produzione a livello regionale e nazionale, nonché del comparto conserviero.

Redazione Stato

Rifiuti nocivi Foggia, L.Di Gioia: “ISS esegua analisi epidemiologica” ultima modifica: 2014-05-08T14:27:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This