LavoroStato news

Lavoro, Codacons: su precari errore colossale


Di:

Roma – Il DL lavoro del Governo Renzi ottiene la bocciatura da parte del Codacons, che contesta in modo particolare la parte del decreto relativa al precariato.

I provvedimenti contenuti nel testo del decreto cozzano in modo pericoloso con le disposizioni europee in materia di contratti lavorativi – spiega l’associazione – La Corte europea ha affermato senza mezzi termini che la normativa italiana osta alla Direttiva UE 1999/70, che impone l’adozione di misura preventive e sanzionatorie contro la reiterazione abusiva dei contratti a termine. Il decreto sul lavoro varato dal Governo, sembra andare nella direzione opposta a quella sancita dall’Europa, favorendo il precariato senza introdurre misure per garantire le assunzioni a tempo indeterminato dei lavoratori.

Tale situazione – prosegue il Codacons – pone lo Stato Italiano in una posizione di rischio, perché i precari, sulla base delle disposizioni europee, potrebbero avanzare una valanga di richieste di risarcimento danni. Non a caso l’associazione dei consumatori ha già ottenuto 210 sentenze positive nei tribunali di tutta Italia in favore dei precari della scuola (e altre centinaia di ricorsi stanno partendo in questi giorni) con lo Stato che, per far fronte alle condanne, si è dovuto pignorare addirittura nei suoi conti alle Poste, per un importo al momento pari ad un milione di euro. L’associazione non esclude infine nuove azioni collettive contro il Dl Lavoro.

Redazione Stato

Lavoro, Codacons: su precari errore colossale ultima modifica: 2014-05-08T13:32:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This