Edizione n° 5307
/ Edizione n° 5307

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Covid, Puglia in zona gialla: ok a tavolini bar e ristoranti in strada

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
8 Maggio 2021
Cronaca //

Bari, 08/05/2021 – (ansa) Fino al 15 settembre, a Bari, bar e ristoranti che non hanno spazi pedonali esterni potranno posizionare i tavolini in strada. E’ il contenuto della delibera approvata dalla Giunta comunale per consentire a tutti di poter lavorare quando, da lunedì, la Puglia passerà in ‘zona gialla’.

 

Il dl Riaperture, infatti, prevede la possibilità del consumo al tavolo esclusivamente all’aperto. Per questo l’amministrazione comunale, limitatamente al periodo emergenziale, ha deciso di ampliare la disciplina derogatoria sulle occupazioni di suolo pubblico, approvando un regolamento contenente le norme per la occupazione di parte della pavimentazione stradale, limitatamente allo spazio destinato a parcheggio e secondo limiti geometrici che garantiscano la funzionalità e la sicurezza per la circolazione veicolare e pedonale.

 

Sarà possibile quindi installare pedane al livello dei marciapiedi esistenti su parte della carreggiata stradale (noti come “Parklet” e diffusi in molti paesi europei) per l’installazione di sedie e tavolini all’aperto e solo ove risulti impossibile occupare lo spazio del marciapiede prospiciente l’esercizio commerciale o quello al di là della sede stradale. Potranno presentare richiesta ristoranti, fast-food, rosticcerie, friggitorie, pizzerie, birrerie, pub, enoteche e altri esercizi simili con cucina. Nella “zona di particolare rilevanza urbanistica” non sarà possibile occupare più di un posto auto per esercizio di ristorazione, mentre nel resto del territorio comunale la massima superficie occupabile sarà di due posti auto. (ansa)

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.