Capitanata

A San Severo il Grande eolico? Maizzi interroga l’AC


Di:

Eolico , impianto (ST)

San Severo/Torremaggiore – “La Regione Puglia ha indirizzato al Comune di San Severo una comunicazione di avvio di un procedimento, che prevede una vera e propria foresta di pale eoliche, che rischia di trasformare per sempre il paesaggio dell’Alto Tavoliere.” Lo afferma Bruno Maizzi, Presidente del Movimento Consumatori rispetto al possibile insediamento di un mega parco eolico tra Torremaggiore e San Severo.

Secondo diverse indiscrezioni, il progetto nell’ambito della procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale sarebbe ancora al vaglio della Regione Puglia. Il progetto consterebbe di 22 pale eoliche per una potenza installata totale di circa 50 MW, e la procedura di autorizzazione per altro sarebbe in una fase così preliminare da rendere prematuro, e ingiustificato ogni sorta di allarmismo.

“Alla luce di un provvedimento così importante – chiosa Maizzi – per il futuro del territorio l’amministrazione comunale avrebbe dovuto rendere partecipi i cittadini e con essi, o con i rappresentanti delle associazioni, delle forze politiche e sindacali, definire lo sviluppo che si intende dare al territorio. In questa fase, che è ancora preliminare – ammette il Presidente del Movimento dei Consumatori – ed entro il termine di trenta giorni indicato dal provvedimento, i proprietari dei numerosi terreni che saranno espropriati o comunque i soggetti legittimati possono far pervenire osservazioni ed opposizioni al progetto depositato”.

Bruno Maizzi (statoquotidiano.it@)

“Chiediamo, quindi all’amministrazione guidata dal Sindaco Savino di chiarire se, e come, dagli uffici comunali intendono rispondere alla Regione. Troppo spesso, la città è stata tenuta all’oscuro di queste iniziative che riguardano il territorio o ci si è svegliati troppo tardi, quando ormai tutto l’iter procedurale era ormai concluso.

Oggi c’è ancora la possibilità per il Comune di esprimere un parere che riguarda soprattutto l’idea di sviluppo che si vuole programmare perciò – conclude Bruno Maizzi – sarebbe opportuno convocare le associazioni di categoria agricole, gli ambientalisti e le associazioni cittadine nel più breve tempo possibile”.

 

Intanto,  il Sindaco di San Severo, Gianfranco Savino, prende le distanze dalla proposta progettuale, che figurerebbe l’installazione di pale eoliche in alcune zone dell’Alto Tavoliere, condividendo la preoccupazione di Maizzi. “Sono perfettamente d’accordo – commenta Savino – affinché si impedisca, nei limiti e con i mezzi che la legge ci mette a disposizione, che il nostro territorio possa esser trasformato in un mega Parco Eolico che, con tutto il rispetto delle energie alternative, sarebbe cosa inaccettabile per la sua salvaguardia. Ho già interessato la struttura competente – evidenzia l’avvoocato e primo cittadino – che a giorni saprà fornirmi notizie più dettagliate.”

Il sindaco di San Severo Savino (St)

“Ritengo – continua Savino – che il territorio che dovrebbe esser interessato eventualmente al parco sia quello di Torremaggiore. Ma noi, che siamo confinanti, non potremo certamente rimanere inerti. Certo sta, che la competenza è Regionale. Ma ritengo che dovremmo essere convocati dalla stessa per una conferenza di servizi in occasione della quale faremo sentire la nostra voce. Fino a quando non si avranno dati precisi dai responsabili e tecnici della nostra struttura comunale non reputo sia il caso – conclude il Sindaco – di convocare agricoltori, rappresentanti dei consumatori etc.”

(a cura di Ines Macchiarola – inesmacchiarola1977@gmail.com)

A San Severo il Grande eolico? Maizzi interroga l’AC ultima modifica: 2013-06-08T15:56:50+00:00 da Ines Macchiarola



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This