Manfredonia

Dono reliquia di Padre Pio, critiche associazione


Di:

Reliquie San Pio (CC-ragusanews.it)

San Giovanni Rotondo – “FRATE Colacelli, rivestito della veste di ministro della provincia monastica di Foggia, ha disposto per l’occasione della ricorrenza del giorno della consacrazione al sacerdozio di Padre Pio, avvenuta il giorno 10 agosto 1910, nella Cattedrale di Benevento che sia donata, in perpetuo, ‘la reliquia contenente il cuore di padre Pio’ al Convento ‘Sacra Famiglia’ dei Frati Minori di Pietrelcina. Frate Colacelli, con altri delegati, il giorno 10 agosto 2013, si recherà a Pietrelcina, paese natale di Padre Pio, e ivi donerà la reliquia attribuita al Santo (dato censurato in attesa di conferme,ndr)”.

“L’iniziativa ha suscitato clamore nell’opinione pubblica. In particolare, il presidente dell’Associazione Difesa della Salute, l’Avv. Giuseppe Placentino ha chiesto al Sindaco di San Giovanni Rotondo di emettere ordinanza di carattere ordinatorio in materia di esumazione di cadaveri”, “al fine di impedire di asportare parte dei resti del corpo di Padre Pio a Pietrelcina”.

“Anche la Comunità di Monte Sant’Angelo ha protestato vivamente. Altresì nel centro della Città di San Giovanni Rotondo vi é stata protesta (con manifesti) per l’iniziativa dei frati. La libertà del Frate Colacelli e del suo gruppo non ha alcuna giustificazione giuridica e morale, in quanto non è nella disponibilità di alcuno il diritto di disporre di parti del corpo di un cadavere, seppur rivestito dell’aureola di Santo”, dice in una nota il presidente dell’associazione Pro Padre Pio Avvocato Francesco Traversi.

Redazione Stato

Dono reliquia di Padre Pio, critiche associazione ultima modifica: 2013-06-08T12:13:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • Francesco

    Arriverà un giorno non troppo lontano, in cui, i devoti di padre Pio, schifati si terranno alla larga dai frati cappuccini e dai loro conventi-santuari, ed i pezzi di padre Pio nulla potranno fare per riempire le loro chiese e le loro casse. Se fino ad oggi si è creduto che fossero i soli cappuccini di SGR ad essere avidi, oggi quelli di Pietrelcina ci dimostrano che lo sono ancor di più.


  • Roberto

    San Giovanni Rotondo sta perdendo pezzi. In ogni senso. E di fedeli ce ne sono sempre di meno. Ma la spudoratezza nel cercare di spremere più soldi possibili non conosce vergogna.


  • Carmen

    Ma che è sta cosa di prendere pezzi(reliquie)ad un cadavere e disporne a piacimento?
    Questo lo do a te,quest’altro me lo tengo io…
    Questa reliquia di cui si parla(unghia,cuore,pollice…non è specificato)a quanto leggo nell’articolo è già stata rifiutata da Benedetto XVI,e meno male dico io!
    Siamo nel 2013 e queste pratiche medievali ce le possono risparmiare.
    Mi domando,ma sotto la maschera di cera c’è davvero il corpo di Padre Pio?
    Non avranno già sezionato i poveri resti del nostro frate in modo che siano destinati a destra e manca???(Opinione mia personale).
    Qualcuno dica ai frati di fare i FRATI altrimenti si tolgano le vesti.


  • Francesco

    Carmen, il pezzo in questione è il cuore, i frati di Pietrelcina reclamano una reliquia più nobile e REMUNERATIVA di quella già il loro possesso (osso ioide).
    Per correttezza, nessuno ha mai offerto in dono il cuore a Benedetto XIV.


  • Carmen

    Francesco, nell’articolo ho letto:”Frate Colacelli, con altri delegati, il giorno 10 agosto 2013, si recherà a Pietrelcina, paese natale di Padre Pio, e ivi donerà la reliquia attribuita al Santo (già rifiutata dal Papa Benedetto XVI, nell’occasione della sua visita a San Giovanni Rotondo)”…
    presumo comunque che non si stia parlando del cuore ma di altra reliquia.


  • Francesco

    Carmen, fidati. L’articolo riporta il comunicato di una associazione la quale diffonde notizie non corrispondenti del tutto al vero. Si tratta del cuore, il quale fu mostrato per la prima volta in occasione della visita di Benedetto XVI a San Giovanni ed in seguito mostrato in altre occasioni. Sono giorni che va avanti la polemica…. per cui i fatti sono noti.


  • Nico

    Spero che Padre Pio possa perdonare per tutte queste cose che stanno facendo.


  • Carmen

    In ogni caso…sono disgustata all’ennesima potenza.
    Fosse nelle mie facoltà farei riposare Padre Pio nella chiesetta originale senza maschere e orpelli vari che mi convincono sempre più che sotto la cera e il vestito non ci sia neanche un pezzo delle sue ossa.


  • Carmen

    …se il cuore è stato mostrato è stato quindi,chissà da quando,espiantato!
    La loro ingordigia di denaro li sta portando ad implodere.(Opinione mia)
    Padre Pio ne sarà felice


  • Francesco

    Carmen, espiantato 2008. Per quanto riguarda la maschera, è una cosa normale, tutte le salme dei santi esposti ne hanno una, alcune volte sono in argento altre volte in cera o silicone, questa è l’unica cosa che non ci deve stupire.


  • domenico

    VERGOGNATEVI…. NON AGGIUNGO ALTRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This