ManfredoniaMonte S. Angelo
Mistico con doni di qualità paragonabile a quelli di padre Pio da Pietrelcina, Peppino Sansone poteva bilocarsi

In memoria di Peppino Sansone: “Sublimi creature” a Monte Sant’Angelo

Peppino Sansone spesso vedeva la Vergine Maria e a lei, alcuni anni fa, ha dedicato un monumentino nella valle di Carbonara ove più volte la Madre Celeste gli è apparsa ed ha esaudito le sue preghiere a favore di persone che a lui si rivolgevano


Di:

Monte Sant’Angelo. Si svolgerà a Monte Sant’Angelo, nell’Auditorium delle Clarisse, alle ore 19, il convegno “Sublimi Creature” (Le creature del Cielo), dedicato alla memoria di Peppino Sansone, il mistico di Monte Sant’Angelo scomparso esattamente due anni fa.

Giuseppe Del Nobile, che sarà il relatore del convegno, ha dedicato al mistico di Monte Sant’Angelo un libro – una biografia con approfondimenti di natura spirituale – in cui sono affrontati i temi dei carismi, della santità e della Fede. Quest’anno il tema del convegno sarà la figura di Gesù di Nazaret. Prima del convegno, alle 17:30, si celebrerà la Santa Messa nella Celeste Basilica.

Qualche cenno relativo alla figura di Peppino Sansone: Mancato a 76 anni, nel 2015, Peppino Sansone visse per quasi tutta la vita a Monte Sant’Angelo in una modesta casa in cui per circa cinquant’anni hanno trovato ascolto migliaia di persone di ogni parte d’Italia. Mistico con doni di qualità paragonabile a quelli di padre Pio da Pietrelcina, Peppino Sansone poteva bilocarsi, leggere nel futuro e guardare nel corpo delle persone per scoprire malattie anche non facilmente diagnosticabili. Soprattutto era un veggente mariano.

Peppino Sansone spesso vedeva la Vergine Maria e a lei, alcuni anni fa, ha dedicato un monumentino nella valle di Carbonara ove più volte la Madre Celeste gli è apparsa ed ha esaudito le sue preghiere a favore di persone che a lui si rivolgevano.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT

In memoria di Peppino Sansone: “Sublimi creature” a Monte Sant’Angelo ultima modifica: 2017-08-08T09:39:15+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This