Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Adolescente pugliese trovato morto nel giorno del suo compleanno: mistero sulle cause

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
8 Novembre 2023
Attualità // Stato prima //

LECCE – Tragedia a Lecce: un ragazzo di 16 anni è stato trovato morto per strada accanto alla sua bici. Il giovane è morto da solo, nel giorno del suo 16esimo compleanno. Il ritrovamento del cadavere è avvenuto in via Duca d’Aosta solo all’alba, accanto al corpo c’era la sua bicicletta. I carabinieri e il 118, accorsi sul posto, ipotizzano si tratti di un malore. Immediatamente sono stati ascoltati i familiari del ragazzo e alcuni suoi amici per cercare di ricostruire le ultime ore del giovane.

Al momento non si registra nessun segno di colluttazione, né di investimenti da parte di auto.

Sulla tragedia sono in corso, fin dalle prime ore del giorno, gli accertamenti dei carabinieri della stazione di Lecce Principale. Sono stati loro fra i primi a intervenire, quando mancava una decina di minuti alle 6 del mattino, insieme agli operatori del 118. Questi ultimi non hanno potuto fare altro che accertare il decesso del 16enne di cui, inizialmente, non si sapeva praticamente nulla.

A notare il corpo inerme del ragazzino è stato un passante che percorreva via Duca d’Aosta in quel frangente. Al momento la Procura per i minorenni di Lecce ha disposto accertamenti medico-legali e l’autopsia sul corpo del giovane. Secondo quanto si apprende si tratterebbe di un giovane italo-africano (padre originario del Camerun e madre salentina) che abita con la famiglia nel rione San Pio di Lecce. Addosso il 16enne non aveva alcun documento di riconoscimento.

La morte, come anticipato, sarebbe riconducibile a cause naturali che avrebbero poi provocato la caduta dalla bici.

Sul corpo non sono state trovate ferite né segni di colluttazione. Anche sulla bicicletta non sono state trovate evidenze di collisioni. Solo nel pomeriggio gli investigatori sono riusciti a risalire alle sue generalità. Proseguono comunque le indagini.

Lo riporta lagazzettadelmezzogiorno.it.

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.