Foggia
Vigiano: “Ai territori si chiede coesione ed unità, lavoriamo al regolamento primarie”

“Lega a Roma: un successo anche simbolico, lontano dagli spazi elettorali soliti”

Andrea Caroppo commenta la manifestazione in piazza del Popolo, 2000 pugliesi con Salvini


Di:

Foggia. Dalla Puglia per la manifestazione nazionale della Lega sono partiti 15 pullman, circa 2000 persone, considerando anche i tanti che sono arrivati con la propria auto. “La prima manifestazione nazionale della Lega a Roma e in piazza del Popolo- dice il coordinatore regionale Andrea Caroppo– ha un doppio valore simbolico: distante dallo spazio elettoralmente più pesante del Carroccio e in un luogo che è difficile da riempire. Si parlava calabrese, siciliano, sardo, campano. Dopo 6 mesi di governo abbiamo voluto ringraziare Salvini perché molti degli obiettivi sono stati ottenuti, come il decreto sicurezza, e altri sono nella manovra”. Caroppo parla anche delle elezioni europee. “Questa partita è determinante perché molti obiettivi futuri passano dalla revisione di un sistema legato alle élite europee. Vogliamo segnare una cesura tra i governi classici e un’Europa diversa, con meno finanza e più risoluzione dei problemi”.

Quando riusciamo a contattare Caroppo, la manifestazione è appena terminata e stanno ripartendo. La giornata romana è cominciata ieri notte, per alcuni, altri hanno pernottato a Roma. In particolare dalla Capitanata è partito un pullman da Foggia, uno da Apricena, uno dal Gargano. I consiglieri comunali del capoluogo sono arrivati con mezzi propri.

“E’ stata una bella partecipazione, oggi è stato come rinnovare la fede nel percorso che abbiamo intrapreso, per riconfermare la nostra scelta”. Antonio Vigiano, capogruppo della Lega al Comune di Foggia, commenta così la giornata in piazza di Matteo Savini. Dopo Pontida, a luglio, questa è la manifestazione in cui la delegazione foggiana conta, in più tra le proprie fila, i consiglieri La Torre e Ursitti e il presidente del consiglio Luigi Miranda, da pochi giorni approdato nel Carroccio: “Luigi è un amico- commenta Vigiano- abbiamo sempre lavorato in sintonia, i numeri in un partito sono importanti”. Miranda, candidato sindaco nel 2014, ottenne quasi 7 mila voti. Il discorso di Salvini, ovviamente, è stato incentrato su argomenti nazionali. Per quanto riguarda i nuclei locali ha raccomandato “coesione intorno alle idee”. Vigiano ribadisce la direzione per le amministrative, cioè le primarie: “ Si sta lavorando a individuare quanti, a Foggia, possano far parte della commissione che stilerà un regolamento insieme a Fratelli d’Italia e a Noi con l’Italia. E’ una battaglia seria questa per le primarie, poi, se ci saranno passi indietro si potrà decidere solo a livello nazionale”. Dopo il bagno di folla in piazza del popolo, si ricomincia. Da Pontida a oggi, con tanti consiglieri e numeri in più.

A cura di Paola Lucino,

“Lega a Roma: un successo anche simbolico, lontano dagli spazi elettorali soliti” ultima modifica: 2018-12-08T22:45:13+00:00 da Paola Lucino



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This