Regione-Territorio

“Signorina”. Ripa tapirato: dimissioni


Di:

Il dimissionario assessore di Lecce G. Ripa (archivio)

Lecce – MAI “signorina” fu più fatale. L’assessore al traffico e alla mobilità del Comune di Lecce, Giuseppe Ripa (Pdl) si è dimesso ufficialmente, nel pomeriggio, dopo un incontro con il sindaco di Lecce, Paolo Perrone (anch’egli Pdl).


La vicenda.
La vicenda era nata in seguito ad una discussione insorta sul profilo Facebook del sindaco leccese, con al centro la gestione della sanità pugliese. Ripa, che si era comunque scusato per le parole espresse, sarebbe intervenuto apostrofando il Governatore Vendola come “signorina” ed aggiugendo che “in natura esistono solo due tipi di generi umani: l’uomo e la donna. Il resto viene classificato scientificamente come ‘turbe della psiche’, patologia che rientra nelle competenze della scienza sanitaria in generale e della psicanalisi in particolare”.

Dura presa di posizione di gran parte dei rappresentanti istituzionali e dell’associazione Arcigay: “Nessuna giustificazione è pensabile: chi esercita funzioni pubbliche non può abusare di un ruolo, retribuito con i soldi pubblici, compresi quelli di omosessuali e donne, tutti platealmente insultati dal sig Ripa, per farne una tribuna di odio e discriminazione”. “Caro sig Ripa – aveva sottolineato Paolo Patanè Presidente nazionale di Arcigay – se lei attacca Vendola per la sua omosessualità dimostra di essere totalmente sprovvisto di argomenti intellettuali,culturali e politici. Se dichiara disprezzo verso le donne ,utilizzando il termine “signorina” con chiara accezione offensiva,dimostra ulteriormente di screditare la città di Lecce. Lei è indegno di esserne assessore”.


Congedo (PdL): “Grande apprezzamento per il senso di responsabilità di Ripa”.
“Merita grande apprezzamento il generoso gesto con cui Giuseppe Ripa ha voluto liberare da ogni imbarazzo il suo partito e un’amministrazione che stava servendo con dedizione, rassegnando le dimissioni da assessore a seguito di polemiche suscitate da dichiarazioni per i cui contenuti si era già ampiamente scusato con il presidente Vendola. Con tale gesto, peraltro non dovuto, spero cessino gli sciacallaggi di ogni colore e le aggressioni di cui Giuseppe Ripa è stato oggetto ad opera soprattutto dei candidati alle primarie leccesi del centro-sinistra che, evidentemente a corto di argomenti, hanno inteso cogliere l’occasione per dimostrarsi ciascuno, in concorrenza con l’avversario, più “realista del re”.
Mentre restano normalmente abbarbicati alle loro postazioni indagati, imputati e condannati anche per gravi e infamanti reati, spesso nel silenzio dei paladini ad intermittenza del “politicamente corretto”, Giuseppe Ripa si dimette per avere espresso una, sia pur sgradevole e censurabile, opinione su Facebook. All’amico Giuseppe la mia vicinanza umana e politica”.

Refazione Stato@riproduzione riservata

“Signorina”. Ripa tapirato: dimissioni ultima modifica: 2012-01-09T18:51:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This