Edizione n° 5253

BALLON D'ESSAI

TRUFFA // Ferragni, casi Oreo e Dolci Preziosi: acquisiti nuovi documenti
21 Febbraio 2024 - ore  19:29

CALEMBOUR

CLANDESTINI // Salento, ha una relazione clandestina con la zia ma lei lo denuncia dopo essere stata lasciata: “Mi ha costretta”
21 Febbraio 2024 - ore  10:01
/ Edizione n° 5253

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

VITTIMA Manfredonia. “Vogliamo tutti bene a Tokyo, ma il mio cane è stato aggredito e bucato a una zampa. Intervenire!”

Vittima "un affettuoso bulldog francese di 2 anni e mezzo"

AUTORE:
Michele Solatia
PUBBLICATO IL:
9 Febbraio 2024
Cronaca // Manfredonia //

Manfredonia. Momenti di tensione ieri pomeriggio per P.B., durante la sua consueta passeggiata con il suo amico a quattro zampe, “un affettuoso bulldog francese di 2 anni e mezzo“, nei pressi del circolo della Lega Navale, ubicato nella banchina tramontana alla fine di via Campanile a Manfredonia.

Dal racconto dell’uomo, “ieri, intorno alle ore 17:00, nei pressi delle panchine situate nell’area“, un cane di media taglia “si è lanciato improvvisamente” verso l’animale di P.B. e solo “grazie a un gesto tempestivo e deciso“, sollevando il suo bulldog francese da terra e portandolo verso di sé, l’uomo ha evitato che il randagio “attaccasse alla gola” il suo bulldog, potenzialmente causando ferite letali.

P.B., preoccupato per la sicurezza sia del suo cane che della propria, si è prontamente allontanato dalla zona, temendo un’aggressione diretta nei suoi confronti. Durante il momento di tensione, l’uomo ha chiesto a diverse persone presenti al Circolo della Lega Navale di chi fosse il cane randagio, ottenendo risposte negative e confermando l’ignoranza sulla proprietà dell’animale.

Rientrato a casa, P.B. ha “contattato immediatamente il suo veterinario di fiducia”, che ha consigliato di disinfettare le ferite del bulldog e somministrare antibiotici, confermando che l’animale era stato effettivamente ferito da un cane randagio. Il dolore subito ha causato al bulldog di trascinarsi mentre cammina.

L’incidente solleva nuovamente l’attenzione sulla questione dei cani randagi e sulla necessità di affrontare il problema in modo efficace per garantire la sicurezza di coloro che frequentano le aree pubbliche.

In particolare, si fa riferimento in particolare al cane Tokyo, cane di quartiere di razza Chow Chow noto e amato a Manfredonia. Tuttavia, dato per scontato l’amore verso l’animale, già in passato, come riferiscono a StatoQuotidiano.it degli agenti della Polizia Locale, non sono mancati interventi per la tutela di animali e persone transitanti nell’area indicata. “Almeno una ventina gli episodi registrati, con persone costrette a recarsi in Pronto Soccorso“.

Nello scorso ottobre era stato comunicato dal già Assessore comunale con delega alla lotta al randagismo ed alla tutela degli animali del Comune di Manfredonia che Tokyo non sarebbe andato in canile, ma che avrebbe “continuato a dimorare nel suo luogo del cuore: la zona del porto commerciale che costeggia Lungomare Nazario Sauro”.

“Dopo alcune segnalazioni per presunti comportamenti aggressivi il Comune, nella persona del già sindaco Gianni Rotice, avendo preventivamente consultato il servizio veterinario dell’Asl” attivò “la procedura per la cessione di proprietà, necessaria per evitare che finisse in canile”.
In seguito, grazie alla generosità di una signora, Tokyo ha avuto una persona che si prende cura di lui e garantendo per la sua incolumità.

Resta dunque la problematica, tutti vogliamo bene a Tokyo ma come evitare gli oggettivi episodi di aggressione, al netto delle cause, ai danni di animali e persone?

11 commenti su "Manfredonia. “Vogliamo tutti bene a Tokyo, ma il mio cane è stato aggredito e bucato a una zampa. Intervenire!”"

  1. State facendo di tutto per rinchiudere Tokyo.
    Una 20 di aggressioni? Ma per favore, fate i seri.
    Col mio gioca tranquillamente e personalmente non sono mai riuscito ad accarezzarlo perchè è molto schivo.
    E comunque, se avesse aggredito il mio cane, pur di non farlo rinchiudere, avrei evitato di dare risalto alla notizia e successivamente avrei evitato di passare davanti alla Lega Navale.

  2. I Chow Chow, per natura, sono altamente pericolosi e per nulla indicati a stare con i bambini, a meno che non vengano addestrati sin da subito, ovvero già da cuccioli, in maniera ferrea da personale competente.
    Solo così si domano.
    Evidentemente questo esemplare non è mai stato educato per bene oppure è diventato selvaggio dopo l’abbandono

  3. Non esiste contraddittorio interrogate khioto, ma facciamo i seri quel cane si fa i cavoli suoi sono altri che lo attaccano.

  4. Vorrei, invece, segnalare due razze di CANI altamente schifosi.
    La prima è quella dei KOKSAL BABA, cani infami e merdosi.
    La seconda è quella dei cani razza ANTONIO MACCHIA, cani luridi, vigliacchi e putridi.
    Non si fanno vedere, perchè la loro vigliaccheria permette solo di essere iene da tastiera.
    Puh!!! Frekatv

  5. Vorrei vedere se lo avessero fatto ai vostri cani una cosa del genere che avreste detto, è un cane aggressivo che vanno presi provvedimenti

  6. Ma basta con tutti questi cani, ci sono ovunque nei bar nei ristoranti dappertutto e voglio ai proprietari raccogliete le feci dei vostri cani che a Manfredonia non si camminare

  7. @CANI SCHIFOSI:

    Cé, p’ ‘na volt’ che ‘e purtet’ ‘nu fatt’ ser’j’ in una discussione qua su SQ, dicendo ciò che TUTTI gli addestratori canini conoscono sin dal principio della loro preparazione, ovvero che certe razze, come il Chow Chow, sono, per loro indole naturale, altamente aggressive, a differenza di altre che lo diventano solo a seguito di cattivissima educazione, vengo pure etichettato come infame e merdoso??? 🤌😂🤦‍♂️
    Ma vafammokk’, và, ca tò sì chiù vigliacc’ d’ me e di Antonio 🤦‍♂️🤣

  8. Per Antonio
    Dato che sono stato aggredito anche io, ora vorrei sapere:
    Chi è l’ affidatario del cane?
    E chi lo ha affidato?
    Grazie.

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.