Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

COLORI Mattinata. La Capitale delle orchidee spontanee

Un mare di colori pettinati dal vento, il Gargano indossa in primavera l'abito naturalistico più spettacolare di Puglia con i prati in fiore

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
9 Aprile 2024
Eventi // Manfredonia //

Un mare di colori pettinati dal vento, il Gargano indossa in primavera l’abito naturalistico più spettacolare di Puglia con i prati in fiore che ospitanpo le oltre 60 varietà di orchidee spontanee di Mattinata.

È tutto pronto per la seconda edizione di “Orchidays – Nel fiore di Mattinata”.

Dal 24 al 28 aprile la cittadina garganica ospiterà il festival dedicato alle orchidee spontanee. Ogni mattina, in quei giorni, sarà possibile ammirare le varietà di orchidee autoctone: gli agronomi e i più grandi esperti di orchidee sul piano internazionale condurranno turisti e curiosi in un percorso immersivo all’insegna della conoscenza e della sostenibilità ambientale. Mattinata è un paradiso botanico a cielo aperto.

Su tutto il territorio fioriscono 60 delle 93 varietà di orchidee spontanee del Gargano, un primato europeo che rende la città pugliese meta di studiosi e appassionati provenienti da tutto il mondo soprattutto in primavera. La stagione delle orchidee, di fatto, inizia a gennaio e finisce a settembre ma è in questo periodo che avviene la massima fioritura. Fiori singolari, curiosi e misteriosi, un punto d’incontro tra il mondo degli insetti e quello vegetale, le orchidee del Gargano sono piccole e delicate, oltre ad essere affascinanti grazie alla varietà di forme e colori che le rende uniche nell’intero territorio europeo, in cui ne fioriscono 500, e nazionale, con circa 284 specie. Sono 106, invece, quelle che si trovano in Puglia, di cui 93 sul Gargano.

 “Dopo il successo dello scorso anno abbiamo voluto riproporre un evento in cui crediamo moltissimo” ha detto Michele Bisceglia, sindaco del Comune di Mattinata. “Siamo l’unica realtà pugliese ad offrire un prodotto turistico nel ponte del 25 aprile e abbiamo pensato anche per questo a una kermesse che da un lato infondesse vibranti occasione di conoscenza del nostro territorio, e dall’altro fondesse turismo scientifico, experience nella natura e spettacoli alla portata di tutti”.

Il cartellone degli appuntamenti, tutti gratuiti, è stato presentato questa mattina nella sede di via Gentile della Regione Puglia, alla presenza, fra gli altri, dell’assessore regionale al turismo, Gianfranco Lopane. “Un evento straordinario per celebrare la ricchezza del patrimonio naturale della nostra amata Puglia e ampliare la stagione turistica in primavera” ha detto Lopane. “Il territorio di Mattinata, con la sua varietà di orchidee spontanee, è una testimonianza tangibile della magnificenza della natura che noi, accanto agli operatori, possiamo valorizzare e promuovere attraverso il turismo. L’invito che rivolgo a residenti e turisti, agli amanti della natura, è quello di scoprire la Puglia con occhi sempre nuovi in ogni stagione dell’anno”.

Si inizia il 25 aprile, alle 7, con il primo appuntamento delle esperienze naturali diurne di Orchidays. Si chiama “Trekking del Gargano” ed è una passeggiata esperienziale con i volontari dell’associazione Alénn fra i luoghi più suggestivi come il convento di Santo Stefano alla Sperlonga, Valle della Vecchia e i resti dall’antica abbazia della Santissima Trinità del Monte Sacro, un antico ma affascinante villaggio monastico.

Alle 8 e alle 10, tutti i giorni del Festival c’è “Andar per orchidee”. Angela Rossini, tra le più grandi esperte sul piano internazionale di orchidee, accompagnerà turisti e curiosi in escursioni tra i sentieri in cui sorgono in maggiore quantità le orchidee spontanee.

Alle 9.30 c’è “Walking Slow & Green”, un’escursione, organizzata in collaborazione con Slow Food, finalizzata alla scoperta delle erbe spontanee che crescono nel territorio di Mattinata. Sempre alle 9.30 in programma “I tesori nascosti dell’abbazia”, una passeggia esperienziale tra i resti dell’abbazia della Santissima Trinità, fino al Monte Sacro. L’iniziativa si terrà anche il 28 aprile, alle 9.30 e alle 13.

Alle 10 e alle 11.30, nell’oliveto comunale, spazio a laboratori e attività ludiche a tema green dedicati ai bambini, in compagnia dell’associazione “Terrae”.

Il 26 aprile, dalle 9, turisti e curiosi potranno partecipare a “Let’s climb”, l’esperienza di arrampicata libera sulla Falesia di Monte Saraceno in compagnia dell’associazione Gargano Climbing.

Sempre alle 9 c’è “Mattinata eco walking”, un evento che vuole unire passione per walking e riqualificazione del territorio. I partecipanti, muniti di guanti e sacchetti, si occuperanno di raccogliere i rifiuti di ogni genere e differenziarli. Un’esperienza unica di 3,5 km che fonde amore per il Gargano, per la sua natura, rispetto per l’ambiente e impegno civile.

Non solo fiori nei giorni del Festival ma anche eventi serali, tutti in corso Matino, con musica, arte, spettacoli, degustazioni e laboratori e attività ludiche a tema green dedicati ai bambini.

Il 24 aprile alle 18.30 c’è “Ambarabà Riciclo-clò”, una parata dei più famosi personaggi Disney più green della storia. Alle 21.30 musica e baby dance con “Bim bum party”.

Il 25 aprile alle 21 c’è “VascOpera”, il rock di Vasco in versione sinfonica per una serata tutta da cantare.

Il 26 aprile alle 21 la musica si fonderà alla comicità per divertire, sorprendere ed emozionare grazie alla “Rimbamband”.

Il 27 aprile alle 21 la miglior cover band di Ligabue sarà a Mattinata per un evento che chiude al meglio l’attesissima festa della Madonna Incoronata.

Il 28 aprile dalle 19.30 la musica prenderà vita dai balconi del centro storico con “Alta musica”.

Grande novità di quest’anno è l’esperienza del volo in mongolfiera per far godere il panorama mozzafiato del Gargano alle prime luci dell’alba. Le orchidee diventano opere d’arte con l’esposizione di gigantografie nel Comune di Mattinata, in programma per tutti i giorni del Festival dalle 19. La sostenibilità ambientale sarà anche oggetto di dibattito con i “Talking green”, momenti di confronto fra istituzioni ed esperti del settore in programma dal 24 al 26 aprile alle 18 in corso Matino. Spazio anche a degustazioni food e beverage tipiche del territorio. Il 26 aprile alle 19 in corso Matino c’è “Orchidays special dinner”, una cena di comunità a cura degli operatori del settore enogastronomico locale e del presidio Slow Food.

Il Festival rientra nella strategia turistica dell’amministrazione comunale volta a promuovere la città non solo durante il periodo estivo ma tutto l’anno e lo fa con una proposta turistica sempre più mirata alla destagionalizzazione. Anzi, “extra-stagionalizzazione”. Non più e soltanto, quindi, destinazione per una vacanza al mare, ma anche centro culturale di primo piano per l’intera regione Puglia.

Così tra l’altro nella nota stampa inviata.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.