Edizione n° 5372

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Zelensky: “Putin è un pazzo che imita Hitler, maledetto da milioni di antenati”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
9 Maggio 2022
Stato prima // Stato tv //

ANSA, 09 maggio 2022. “Abbiamo vinto allora. Vinceremo ora”.

Volodymyr Zelensky celebra il Giorno della Vittoria sul nazismo scavando ancora più a fondo il solco che lo separa da Vladimir Putin, “un pazzo” che “imita Hitler” e che per questo “è maledetto da milioni di antenati” che contro quel regime combatterono a costo della vita. Un solco scavato dalle circostanze – il leader dell’Ucraina aggredita contro quello della Russia invasore – ma anche dai simboli, dalle immagini che Zelensky conosce e sa usare alla perfezione.

Da una parte Putin e la parata militare di Mosca, espressione di una potenza che si vorrebbe ancora imperiale ma che comincia a cedere sotto i colpi dell’isolamento. Dall’altra il presidente-soldato che dal 24 febbraio non dismette la mimetica e che sfila, in totale solitudine, nella centrale via Khreshchatyk alle prime ore dell’alba, quando il coprifuoco trattiene ancora gli abitanti della città al sicuro nelle proprie case.

Russian President Vladimir Putin speaks during a telephone conversation with a participant of the “Dream with Me” charity project Arslan Kaipkulov in Moscow, Russia December 25, 2018. Sputnik/Alexei Druzhinin/Kremlin via REUTERS ATTENTION EDITORS – THIS IMAGE WAS PROVIDED BY A THIRD PARTY.

In un nuovo video di oltre 5 minuti, Zelensky cammina lentamente lungo la mezzeria del viale, tra le bandiere gialle e blu issate sui lampioni laterali, rievocando la parata del 24 agosto 2021 quando l’Ucraina celebrò i suoi 30 anni di indipendenza. E con parole calme e sicure arringa il suo popolo: “Stiamo lottando per la libertà dei nostri figli, e quindi vinceremo. Molto presto ci saranno due Giorni della Vittoria in Ucraina.

Mentre qualcun altro non ne avrà più nessuno”, afferma senza mai nominare Putin che, al contrario di lui, si immerge in un bagno di folla sulla piazza Rossa ma – più solo di Zelensky – circondato e fisicamente blindato dalle guardie del corpo. “Vinceremo”, ripete nel video il presidente ucraino. E quando questo accadrà allora sì che “Khreshchatyk vedrà la parata della vittoria: la vittoria dell’Ucraina!”, promette in una città che temeva il peggio e dove invece le sirene d’allarme si sono rarefatte regalando un po’ di tregua.

Fonte: antimafiaduemila

“Il nostro nemico sognava che avremmo rinunciato a celebrare il 9 maggio e la vittoria sul nazismo” giustificando l’invasione con la necessità di “denazificare” l’Ucraina, accusa ancora Zelensky, ma “è lui che sta replicando gli orribili crimini di Hitler”. “Il vero nazista è lui”, concorda Tamara, ottantenne dal trucco perfetto seduta accanto al marito su una panchina nei giardini di Babyn Yar, dove i nazisti sterminarono oltre 30.000 ebrei, diventato il parco memoriale della Shoah di Kiev.

Qui il primo marzo un raid delle forze di Mosca ha colpito la torre della tv, uccidendo cinque persone e suscitando lo sdegno della comunità ebraica, Zelensky per primo. “Non ci aspettavamo tutto questo. Per colpa di Putin oggi non celebriamo niente, per noi oggi è il giorno del dolore”, continua Tamara parlando con l’ANSA.

ANSA, 09.05.2022.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.