Regione-Territorio

Afghanistan, Bonino: non è stato un bambino a uccidere l’ufficiale


Di:

(borsaitaliana.it.reuters.com)

Roma – “NON è stato un bambino a uccidere in Afghanistan il capitano Giuseppe La Rosa“, l’ipotesi non è altro che “propaganda dei talebani”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Emma Bonino a Lucia Annunziata, duante l’intervista a “In ½ ora”, su Rai 3. Dai contatti del ministro della Difesa Mauro, ha spiegato Bonino, “emerge che l’attentato ai danni dei militari di pattuglia presso la base di Farah è stato realizzato da un adulto”.

Il Governo, ha detto Bonino, ha “intenzione di proseguire la missione nell’area” anche se è in corso una riflessione su «come rimodulare la presenza dei militari italiani». L’aereo con le spoglie del capitano La Rosa atterrerà lunedì mattina presso l’aeroporto di Ciampino. Nel pomeriggio i solenni funerali.

Esclusa l’ipotesi di un intervento militare occidentale in Siria: “Non c’è possibilità di una vittoria militare e quindi bisogna continuare a lavorare per il dialogo”.

Quanto all’inviato della Stampa, Domenico Quirico, da tempo scomparso nel paese mediorientale, il ministro ha confermato lo svolgersi di “un breve contatto” telefonico del giornalista con la famiglia, “«poi la telefonata è caduta. Sappiamo che un’altra persona che era con lui ha potuto ricontattare la famiglia”.

Redazione Stato

Afghanistan, Bonino: non è stato un bambino a uccidere l’ufficiale ultima modifica: 2013-06-09T15:36:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This