Manfredonia

Ospedale, D.Rizzi: Riccardi ha cercato lo scontro, stop polemiche


Di:

L'attuale Coordinatore provinciale Sel Domenico Rizzi (ST - arci)

Foggia – “L’ASSESSORE regionale al Welfare con delega alla Sanità, Elena Gentile, ha partecipato, sabato 8 giugno, ad una conferenza stampa convocata nel nuovo Consultorio dell’ospedale ‘San Camillo’ di Manfredonia alla presenza – al tavolo dei relatori – del dirigente generale dell’Asl/Fg, Attilio Manfrini, e del direttore sanitario, dott. Totaro.”

“Un incontro che ha avuto la valenza della risposta urgente e risolutiva all’inattesa e provocatoria ‘occupazione’ del giorno precedente, quando Sindaco e Giunta comunale hanno messo in scena una plateale protesta presso l’ufficio del direttore sanitario del locale Presidio per contestare la paventata chiusura dell’ospedale dopo la dismissione del reparto di ginecologia e ostetricia in base alle disposizioni del Piano di rientro e di riqualificazione del Sistema Sanitario Regionale 2010-2012”. Lo dice in una nota il Coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà di Capitanata
Domenico Rizzi.

“Ricordando che in Puglia sono previsti tagli sanitari per circa 1 milione di euro, l’Assessore Elena Gentile ha ribadito che l’ospedale San Camillo non verrà chiuso, anzi – nei limiti del possibile – sarà potenziato. La volontà della Regione è, infatti, quella di preservare tutti gli ospedali del territorio e per realizzarla – tramite il mantenimento e la riorganizzazione dei sistema nonostante le gravi restrizioni imposte dal governo – è necessaria la collaborazione di tutti i cittadini pugliesi. Perché non esistono ‘più Puglie’, ma un’unica grande realtà amministrativa dove ognuno deve poter godere degli stessi servizi e delle stesse possibilità di cura”.

“In una situazione così complessa e delicata, come quella che sta vivendo la Sanità pugliese, innescare clamorosamente una polemica del genere vuol dire cercare lo scontro a tutti i costi (piuttosto che il confronto), tentando di strumentalizzare problematiche drammaticamente reali che il cittadino vive quotidianamente sulla propria pelle. Noi riteniamo che a questo gioco al massacro non ci si possa stare. Tanto più se a condurlo é un rappresentante della Sinistra che dovrebbe condividere i medesimi valori di trasparenza, obiettività e condivisione democratica. E benissimo ha fatto l’Assessore Gentile a rispondere urgentemente alla provocatoria occupazione del Sindaco Riccardi. Era necessario, infatti, il coraggio e la determinazione di affrontare un’analisi lucida, realistica, concreta, prescindendo da ogni forma di demagogismo campanilistico. Diamo atto all’Assessore Elena Gentile di esserci riuscita”.

“In un clima di comprensibile tensione (procurata ad hoc da precedenti illazioni), insieme al Dirigente dell’ASL provinciale – Attilio Manfrini – Elena Gentile ha evidenziate le innegabili criticità che la sanità pugliese (e sipontina) sta affrontando ma anche riaffermato la garanzia ed i termini puntuali del sostegno e della collaborazione della Regione Puglia nell’agevolare la risoluzione – definitiva e duratura – degli specifici problemi del sistema sanitario, che questa Crisi – con la necessità della razionalizzazione delle risorse – ha sensibilmente accentuato”.

“Nessuno ha mai detto che viviamo nel migliore dei mondi possibile. Non sono state fatte promesse che non potranno essere mantenute. Nessuno ha cercato di minimizzare la rilevanza e complessità delle istanze in questione. E’ stato, invece, ribadito che Manfredonia continuerà ad avere il suo ospedale e – con l’esposizione chiara e semplice di dati concreti, di fatti reali, di provvedimenti di verificabile efficacia – é stato rappresentato quanto prioritaria sia, per la giunta regionale, l’organizzazione e gestione di un sistema capillare, funzionale, al servizio di tutti i cittadini pugliesi, che ne soddisfi adeguatamente ogni necessità di cura. Fare leva sulle legittime preoccupazioni degli operatori sanitari, dei malati e delle loro famiglie per ritagliarsi il ruolo di ‘salvatore della patria’, è fin troppo semplice”.

“A chi ci ha provato, l’Assessore regionale ed il dirigente provinciale hanno risposto con l’ennesima illustrazione di un programma di riordino ospedaliero con cui la Regione intende raggiungere due obiettivi complementari: razionalizzazione delle risorse ed organizzazione di una Sanità migliore e all’avanguardia. E siamo certi che, dopo le parole della Gentile, i cittadini sapranno ben distinguere da che parte siano la coerenza politica e l’impegno sociale. Così come crediamo che l’incontro di sabato è servito a rinnovare, ad onta di ogni tentativo di strumentalizzazione, quel patto di fiducia e di condivisione che lega il popolo di Manfredonia all’Ente Regione Puglia”, termina Rizzi.

Redazione Stato

VIDEO


IERI IL PRESIDIO DI SINDACO E GIUNTA IN OSPEDALE

FOTOGALLERY

Disposizioni Piano di rientro e di riqualificazione del Sistema Sanitario Regionale 2010-2012Modifica ed Integrazione al Regolamento Regionale 7 GIUGNO 2012, n. 11, di riordino della rete ospedaliera della Regione Puglia

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Ospedale, D.Rizzi: Riccardi ha cercato lo scontro, stop polemiche ultima modifica: 2013-06-09T13:54:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • il proletario

    Mi sembra che tutto sia una lotta elettorale al massaco all’interno della sinistra pugliese!
    In fondo, la mammella sinistra della nostra città è la più piena, ed ognuno, a sinistra, aspira!
    Prima lo chiuderanno quasi interamente, poi verrà il SALVATORE! Giusto in campagna elettorale. E’ lo stesso sistema usato della vecchia Democrazia Cristiana|


  • io

    Domenico per favore non sprecare le occasioni per sembrare intelligente. STAI ZITTO!


  • scheda bianca

    signor rizzi francamente l’assessore gentile e il direttore generale manfrini non hanno risposto a nessuna delle domande poste dall’autorità locale ,mi dispiace ma forse lei era in un posto diverso


  • Paura

    Egregio Rizzi, perche’ non perdi occasione per farti conoscere per quello che sei?
    Secondo lei, perche’ un’autorita’ quale essere il Sindaco, non e’ stato invitato alla conferenza?
    Forse era tutto premeditato?
    E poi tu che intervieni, chi sei?
    Hai una faccia tosta, non ti arrendi, dopo tanti schiaffi presi in quest’ultimi mesi( ultima la cociente sconfitta di Zapponeta) ti permetti di giudicare.
    Un consiglio tornatene a Troia e rilassati per qualche anno.


  • grillo

    pensi a cosa farà il suo leader fra un anno e mezzo e alla debacle elettorale del suo partito.


  • UomoArrabbiato

    Bravo Angelo al posto tuo avrei fatto lo stesso ..penso che a questo punto tutti i politici locali dovrebbero scagliarsi contro questi atti denigratori della regione puglia nei confronti del nostro OSPEDALE. Ritengo che il nostro rappresentante Regionale (facente parte della maggioranza) Ognissanti Francesco come minimo dovrebbe sfiduciare l’assessore regionale Gentile.. vogliamo sentire le sue dichiarazioni attraverso la stampa a meno che non è d’accordo anche lui alla chiusura dell’ospedale ( lo hanno accontentato con una Presidenza di commissione )e ci farebbe piacere sapere anche lo posizione del consigliere regionale Giandiego Gatta.. un ultima cosa, Signor rizzi pensi a lavare i panni sporchi in casa sua..visto che la politica del SEL sulla Sanità e stata un fallimento..per non parlare del suo fallimento come Sindaco a Zapponeta..


  • chiarezza

    PENSO CHE IL SINDACO RICCARDI ABBIA ESTERNATO UN PENSIERO FORTE PER IL SUO PAESE E HA TUTTO IL DIRITTO E IL DOVERE DI FARSI SENTIRE-TANTI PERSONAGGI CHE NON HANNO UN CONCETTO DI SOCIALE E DI RISPETTO -NON SO’ PERCHE’ DANNO GIUDIZI SENZA SENSO-HANNO TEMPO DA PERDERE —CHIAREZZA-FORZA SINDACO-


  • marilina

    Sel,Sel,Sel….ma il governatore Vendola di che partito è?Ma andasse a farsi -+–,lui e tutta la sua giunta di —-


  • tempesta

    Ognissanti succube della Gentile invece di difendere l’ospedale a spada tratta si limita a fare le —alla Gentile ———————


  • mah

    rizzi —— Hai ancora il coraggio di farti vedere in pubblico.


  • tempesta

    Rizzi fal— come sindaco di Zapponeta————-anche nel stare zitto SEL=sanitaservice ———fortunatamente fine anno chiude ————— (MODERAZIONE,NDR)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This