Edizione n° 5397

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

I Maneskin rispondono a Emma sull’accusa di “sessismo” all’Eurovision

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
9 Giugno 2021
Cronaca // Musica //

Bari, 09/06/2021 – (rockol) Le riflessioni di Emma sul sessismo subito nel 2014 all’Eurovision Song Contest, facendo un paragone tra il trattamento ricevuto da lei all’epoca (rappresentò l’Italia con “La mia città” e – ha detto la cantautrice salentina – fu sommersa dalle critiche per degli shorts color oro giudicati troppo audaci) e quello ricevuto invece dal cantante dei Maneskin (“Quest’anno Damiano a petto nudo e tacchi a spillo era per tutti un figo, evidentemente vige ancora un grande sessismo“, le parole di Emma), sono inevitabilmente arrivate alle orecchie dello stesso Damiano David, che ha deciso di replicare.

 

Lo ha fatto dalle pagine di Vanity Fair, che dedica la copertina del numero di questa settimana della rivista alla band che con “Zitti e buoni” ha trionfato all’Eurovision Song Contest riportando il trofeo in Italia dopo trentuno anni (tanti quanti ne sono passati dalla vittoria del ’90 di Toto Cutuno con “Insieme: 1992”). Ecco cosa ha detto il 22enne cantante romano:

 

“Emma sgancia la bomba: ‘All’Eurovision ai miei tempi mi hanno massacrata per un paio di shorts, a Damiano – torso nudo e tacchi – invece non hanno detto nulla’. Il giudizio facile contro il femminile è più feroce, costante, svilente (se io faccio tanto sesso sono un figo e Vic una puttana, dove io mi mostro forte sono un leader e Vic una dispotica e rompipalle, che ha successo perché è bona). Da maschio sono privilegiato, le molestie che subisco non sono paragonabili a quelle che vive una donna, i commenti sulla mia estetica sono incentrati solo sulla mia estetica e non vanno a insinuare nulla sulla mia professionalità e la mia competenza, mentre le donne sono vittime di questo tipo di pensiero in maniera sistemica. Ma mi è successo di ritrovarmi dal niente con una che tirandomi a sé per un selfie mi ha iniziato a leccare la faccia… ma che vuoi, me l’hai chiesto? Il consenso esiste, ed è doveroso”. (rockol)

Lascia un commento

“Non tutto ciò che viene affrontato può essere cambiato, ma niente può essere cambiato finché non viene affrontato.” JAMES ARTHUR BALDWIN

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.