Edizione n° 5373

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

GENITORI Abusi su una dodicenne a Modena, poi il video sulle chat

A denunciare l'accaduto sono stati i genitori della minorenne

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
9 Giugno 2024
Cronaca // L'inchiesta //

Abusi alla stazione delle corriere, filmate con lo smartphone e diffusi via chat, con il video diventato virale in pochi minuti.

Con la vittima che ha solo dodici anni. La polizia, nel Modenese, si trova a indagare sul secondo caso di violenza sessuale ai danni di dodicenni in meno di un mese.

L’episodio più recente, accaduto una settimana fa ed emerso oggi, conduce ad una autostazione di un Comune alle porte di Modena. In questo contesto la dodicenne sarebbe stata abusata da un giovane, a sua volta minorenne. Nel mentre un secondo giovane, che conoscerebbe il primo, ovvero l’autore della violenza, avrebbe ripreso il tutto smartphone alla mano.

A denunciare l’accaduto sono stati i genitori della minorenne, dopo che la stessa si sarebbe confidata con un professionista della sua scuola, raccontando di aver subito la violenza in un luogo frequentato tutti i giorni, quale è la stazione delle autocorriere. Il video è ovviamente finito all’attenzione della squadra mobile, che anche per questo avrebbe già individuato i presunti responsabili.

Sul caso, ora in mano alla procura dei minori di Bologna, il riserbo è però massimo, considerando l’età dei giovanissimi coinvolti. È di meno di un mese fa, si diceva, un altro caso di violenza sessuale ai danni di una dodicenne che porta ancora nel Modenese: la minore in questione sarebbe stata abusata all’interno della propria abitazione da due giovani, a loro volta minorenni e di poco più grandi; si tratterebbe di un quindicenne e di un sedicenne. Nel corso di quella che sarebbe dovuta essere una giornata trascorsa tra amici, la presunta vittima avrebbe invitato i due giovani ed una amica nella sua abitazione. Qui i due avrebbero appunto consumato la violenza sessuale, riscontrata successivamente dai medici.

Dopo l’accaduto, difatti, la minore si sarebbe confidata ai familiari, che a loro volta l’hanno immediatamente accompagnata al pronto soccorso di un ospedale pediatrico. Come da protocollo, i sanitari hanno quindi inviato la segnalazione alle forze dell’ordine, che a loro volta, in accordo con la procura dei minori di Bologna, hanno cominciato ad indagare con la pesantissima ipotesi di reato di violenza sessuale di gruppo.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.