Edizione n° 5399

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

FRATTAROLO Foggia. Affissioni indiscriminate manifesti funebri: a Palazzo di Città gli operatori del settore

Si è svolto nella Sala Giunte di Palazzo di Città un incontro, convocato dalla sindaca Maria Aida Episcopo e dall’assessore alle Attività produttive Lorenzo Frattarolo

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
9 Luglio 2024
Foggia // Politica //

Foggia. Si è svolto nella Sala Giunte di Palazzo di Città un incontro, convocato dalla sindaca Maria Aida Episcopo e dall’assessore alle Attività produttive Lorenzo Frattarolo, con gli operatori necrofori e rappresentanti delle imprese che operano nel settore delle onoranze funebri. Il tema centrale della discussione è stato quello delle affissioni indiscriminate, che necessitano di una regolamentazione mirata per restituire decoro urbano e per trasmettere una nuova mentalità attraverso il ricorso a nuove tipologie di comunicazioni, più moderne ed efficaci.

Abbiamo registrato la sostanziale apertura e volontà di collaborare con l’amministrazione da parte della maggioranza degli addetti ai lavori, concordi che per le affissioni di manifesti funebri vanno individuati i luoghi preposti e utilizzati materiali che non rendano problematica la loro sostituzione” spiega l’assessore Frattarolo.

Noi abbiamo garantito l’impegno di procedere in tempi rapidi con la pianificazione di nuovi pannelli specifici, da collocare in ulteriori punti della città non adeguatamente ‘coperti’. Piena convergenza sulla necessità di diminuire il ricorso ad eccessiva duplicazione di manifesti funebri: l’utilizzo di formule oggi più adeguate come la messaggistica diretta o attraverso i social network e la stampa di un numero essenziale comporterebbe tra l’altro una riduzione dei costi da sostenere” sottolinea. “Confidiamo in una piena e leale collaborazione da parte degli addetti ai lavori e dei cittadini, anche attraverso il coinvolgimento di associazioni e rappresentanze come quelle degli amministratori di condominio, perché occasioni di dolore e lutto non vengano macchiate dal mancato rispetto di regole elementari e da un carente rispetto del senso civico e del decoro urbano” la sua conclusione.

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.