Foggia
Annullamento dell’archiviazione del procedimento di approvazione del progetto

Allungamento pista Gino Lisa, soddisfazione Landella

Fugato ogni dubbio, occorre procedere in modo ancor più spedito per restituire piena operatività e competitività al nostro scalo aeroportuale


Di:

Foggia.  «Il pronunciamento con cui il TAR Puglia ha disposto l’annullamento dell’archiviazione del procedimento di approvazione del progetto di allungamento della pista dell’aeroporto “Gino Lisa”, stabilito dal Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche di Campania, Molise, Puglia e Basilicata, è una notizia positiva, che per un verso certifica il superamento di tutte le criticità che erano state sollevate e per l’altro rafforza il ruolo decisivo e fondamentale svolto dal Comune di Foggia in questa partita.

L’annullamento del procedimento di archiviazione è stato possibile perché l’Amministrazione comunale ha voluto promuovere il ricorso, condividendo ed accompagnando l’attività del Comitato “Vola Gino Lisa”. Soltanto il Comune di Foggia, sul piano amministrativo, era infatti soggetto legittimato ad impugnare l’archiviazione del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche. Naturalmente il lavoro condotto in sinergia e collaborazione con il Comitato “Vola Gino Lisa” ha rafforzato la bontà delle nostre tesi, che sono state efficacemente rappresentate dallo Studio Legale Follieri, cui va il mio ringraziamento per aver sostenuto una battaglia finalizzata a difendere il diritto alla mobilità dell’intero territorio di Capitanata.

È stata dunque certificata l’infondatezza degli elementi che erano stati posti alla base della decisione di archiviare il procedimento di allungamento della pista. Come accertato dal TAR, il procedimento per l’adozione del decreto di intesa Stato-Regione, avviato nel 2012, era pronto per essere concluso almeno dal dicembre 2015 e al momento dell’illegittima archiviazione non sussistevano ragioni ostative alla sua conclusione positiva. Da questo punto di vista, quindi, il Comune di Foggia non era e non è in alcun modo inadempiente né esistono adempimenti che l’Amministrazione comunale non avrebbe messo in atto, contrariamente a ciò che fu detto e scritto nell’immediatezza della decisione assunta dal Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche. Il Comune di Foggia ha fatto, continua a fare e farà fino in fondo la sua parte affinché la pista del “Gino Lisa” sia allungata e l’aeroporto messo nelle condizioni di esprimere appieno tutte le sue potenzialità. Un obiettivo che ci siamo posti sin dal momento del nostro insediamento e per il quale abbiamo lavorato in modo costante, sia sotto il profilo politico sia sul fronte istituzionale, affrontando in chiave risolutiva tutte le criticità che negli anni, in particolare in Regione Puglia, avevano rallentato e messo in forse il raggiungimento di questo traguardo.

Fugato ogni dubbio, occorre procedere in modo ancor più spedito per restituire piena operatività e competitività al nostro scalo aeroportuale. Il pronunciamento del TAR, infatti, imprime una netta accelerazione all’iter, superando tutte le prescrizioni formulate nella seconda Conferenza di Servizi e rendendo possibile la chiusura del procedimento alle condizioni precedenti.

È particolarmente importante, inoltre, che tutti i soggetti istituzionali coinvolti in questa vicenda stiano operando nel migliore dei modi, come conferma il recente via libera ai fondi regionali destinati all’aeroporto “Gino Lisa” disposto dal Consiglio regionale, in coerenza con gli impegni assunti dalla Giunta regionale nell’ambito del progetto di assegnazione all’aeroporto di Foggia e della sua provincia della funzione di Centro strategico della Protezione Civile della Puglia.

L’Amministrazione comunale, così come accaduto sino ad oggi, resterà interlocutore affidabile e protagonista assoluto di questo percorso, compiuto nel solo ed esclusivo interesse della nostra comunità».

 

Allungamento pista Gino Lisa, soddisfazione Landella ultima modifica: 2018-08-09T17:06:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This