ManfredoniaStato news
Per pochi metri l'incidente poteva avere risvolti più gravi

Manfredonia. Conducente auto ha malore: mezzo contro un muretto (FOTO)

Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 (giunti da Mattinata)


Di:

Manfredonia, 09 ottobre 2018. Stamani, verso le 09.30 circa, in Piazza Santa Maria Regina a Siponto il conducente di un’autovettura Fiat Punto ha perso il controllo dell’auto in seguito ad un malore, andando a sbattere tra una palma ed un muretto che conteneva tubi dell’acqua con relativo contatore (muretto completamente distrutto).

Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 (giunti da Mattinata) che dopo i primi accertamenti hanno trasportato il ferito presso la Casa Sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo, una volante della Polizia locale, la squadra manutenzione del comune e una ditta di Soccorso Stradale di Manfredonia per la rimozione del veicolo. Per pochi metri l’incidente poteva avere risvolti più gravi visto che nelle vicinanze oltre al bar c’erano poche persone in Piazza.

 

Redazione StatoQuotidiano.it

Manfredonia. Conducente auto ha malore: mezzo contro un muretto (FOTO) ultima modifica: 2018-10-09T12:18:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • ezio

    SPERIAMO RECUPERO LA SALUTE, POI DOVRÀ PAGARE O DANNI.


  • Moratti Giorgio

    Sperando nella pronta guarigione della persona, spero abbiate preso i dato dell’assicurazione dell’auto per pagare i danni!!!!


  • Michele Antonio Bottalico

    Una persona stava per rimanerci la pelle voi pensate ai danni vergogna!!


  • Anto

    Il sig. Matteo (questo il nome dell’uomo alla guida) era stato ricoverato all’ospedale di Manfredonia per una settimana intera per continui svenimenti. I medici hanno fatto gli accertamenti e hanno detto che andava tutto bene e che poteva uscire (tra l’altro non capisco come può andare tutto bene visto che aveva continui svenimenti). I figli del sig. Matteo hanno richiesto anche una TAC a Manfredonia durante il ricovero ma la macchina era rotta. Lo hanno dimesso senza aver trovato il nocciolo della questione. Ora io mi chiedo: come è possibile che non hanno fatto accertamenti approfonditi e che abbiano dimesso Matteo sapendo che poteva succedere una catastrofe se era alla guida? E ricordiamo che è accaduto a Siponto ma se era su un’autostrada come sarebbe finita? I medici di Manfredonia oggi se ne lavano le mani?


  • Angela

    Buonasera sono la figlia della persona de coducente che stamattina avuto il malore via regina siponto mio padre e stato già ricoverato a ospedale di Manfredonia cardologia e e avevano detto che non aveva niente anno fatto accertamenti e lo non rimesso ecco perché anno portato a san giovanni


  • Pecora Nera

    Una persona che soffre di continui svenimenti non deve mettersi alla guida, meno male che non è successo il peggio x il guidatore e per gli altri.


  • Residente Alterato

    Faccenda triste e potenzialmente pericolosa con tanti risvolti da appurare ed indagare. Auguro all’uomo una pronta guarigione. Menomale che non c’erano bimbi e gente lì nei dintorni.
    Per chi si preoccupa del ripristino del muro rotto…sappiate che paga l’assicurazione.

    Ora però con la stessa solerzia pensate a darvi da fare quando vedete i bambocci adolescenti distruggere i giochi nei parchi destinati ai bimbi, i delinquenti depredare le auto in sosta, i trogloditi invadere con i propri suv strisce pedonali, posti riservati e marciapiedi. Non giratevi dal’altra parte, come fate di solito, denunciate anche in quel caso e intervenite!


  • Antonio Trotta

    @Residente Alterato, condivido, ma le tue osservazioni non possono essere fatta a Manfredonia, dove sono tutti porci con i confetti in bocca, pronti a criticare, a fare polemica, ma quando si tratta di difendere i propri diritti e alzarsi le maniche per lavorare….beh i risultati li vediamo.

    Dispiaciuto per l’accaduto, i migliori auguri per una pronta guarigione per il concittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This