Economia

Approvazione Finanziaria 2010, associazioni pesca: definire proroga del Programma triennale


Di:

pescatore

Pesca a Manfredonia (image by Stato)

Roma – IN merito all’imminente voto dell’Aula sulla Finanziaria, le Associazioni nazionali della pesca auspicano, tramite un comunicato, che “la maggioranza sia compatta e che l’opposizione dia il suo sostegno per garantire alla filiera ittica un risultato indispensabile, cioè la proroga del Programma triennale, contenuta in un emendamento difeso con determinazione dal Sottosegretario Antonio Buonfiglio in Commissione Bilancio dove ha assiduamente seguito i lavori nei giorni scorsi”. Se definitivamente confermati dal voto dell’aula, gli interventi previsti in Finanziaria, ridarebbero infatti alla pesca “gli strumenti e le risorse necessarie ad affrontare la difficile situazione in cui versa il settore, con gli adeguamenti ai nuovi Regolamenti comunitari e la crisi economica delle imprese”. Quanto approvato dalla Commissione Bilancio della Camera è infatti essenziale per affrontare un anno cruciale nel quale avviare la riforma della pesca italiana voluta dallo stesso sottosegretario Buonfiglio con il sostegno di tutto il mondo associativo, per arrivare al Programma Triennale 2011-2013 in modo organico e coerente sia con il mutato quadro comunitario, sia con “la necessità di procedere alla attivazione del nuovo Sistema Integrato Pesca e Acquacoltura con cui assicurare trasparenza, emersione, e definizione delle reali esigenze delle imprese”. Non secondaria in questo quadro la necessità di adeguamento alle normative nazionali e comunitarie in materia di tracciabilità e controllo e, in materia di risparmio energetico, la preparazione del settore al nuovo scenario che, all’esaurirsi del generale stato di crisi economica, vedrà inevitabilmente lievitare il costo dei carburanti. Grande attesa quindi per il voto dell’Aula e per vedere confermato il risultato ottenuto in Commissione, indispensabile per proseguire nel guado delle difficoltà verso una strategia di “rilancio della pesca italiana”. ”L’approvazione della proroga potrebbe rappresentare un ottimo viatico per lo sviluppo del settore – ha commentato nei giorni scorsi il presidente di Federcoopesca-Confcooperative Massino Coccia – perche’ assicura stabilita’ all’azione di governo necessaria per garantire il piano di rilancio del settore”. Secondo il presidente della Lega Pesca Ettore Iani’ ”il sottosegretario e’ riuscito a riaffermare le ragioni del settore, portando a casa un risultato che dara’ il tempo necessario per approfondire contenuti e strategie della nuova programmazione”. La proroga, infatti, ricaderebbe e in un momento di “cambiamenti a livello comunitario per l’entrata in vigore entro il 2010 di diversi Regolamenti”, come ad esempio “quello della pesca illegale e per la definizione della nuova Politica comune della pesca nazionale”.

Approvazione Finanziaria 2010, associazioni pesca: definire proroga del Programma triennale ultima modifica: 2009-12-09T16:23:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This