Cronaca

Cellamare, arrestato ladro d’acqua da carabiniere fuori servizio


Di:

acqua Cellamare – E’  stato sorpreso da un carabiniere fuori servizio mentre era intento ad asportare acqua potabile da un tombino dell’acquedotto pugliese e per questo è finito in manette. Si tratta del 46enne Vincenzo Filipponio, arrestato nella tarda mattinata di ieri a Cellamare dai Carabinieri della locale Stazione con l’accusa di furto aggravato.  Il militare, a bordo della sua autovettura privata, mentre percorreva corso Vittime di via Fani, giunto nei pressi di un distributore di carburanti lì presente, si è insospettito alla vista di un uomo intento a prelevare acqua potabile da un tombino utilizzando un idrante collegato alla sua autocisterna parcheggiata nelle vicinanze. A quel punto, dopo aver richiesto tramite il “112” l’intervento di una “gazzella” dell’Arma, ha provveduto a fermare ed identificare l’uomo. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che il ladro, senza alcuna autorizzazione, dopo aver divelto il chiusino posto sul marciapiede, aveva provveduto a collegare allo stesso la cisterna dell’autocarro tramite una pompa in tela priva di contatore, cominciando ad asportare acqua. Tratto in arresto il 46enne è stato associato presso la casa circondariale di Bari mentre il mezzo a lui in uso, già carico di circa 2000 litri di acqua è stato sottoposto a sequestro.

Cellamare, arrestato ladro d’acqua da carabiniere fuori servizio ultima modifica: 2009-12-09T14:04:38+00:00 da Girolamo Romussi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This