Cronaca

Locorotondo, usano l’abitazione per spacciare: due arresti dei Cc


Di:

Locorotondo, droga sequestrata

Locorotondo, droga sequestrata

Locorotondo – USAVANO la loro abitazione come base logistica per lo spaccio e per questo sono finiti in manette. Si tratta del 31enne Giuseppe Maggi, già noto alle forze dell’ordine, e della sua convivente di 30 anni arrestati a Locorotondo dai Carabinieri della locale Stazione con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, che da alcuni giorni tenevano sotto controllo i due, nel corso di un mirato servizio antidroga si sono appostati nei pressi della loro abitazione, segnalata come luogo di contatto tra spacciatori e tossicodipendenti. GSul posto hanno notato una giovane che, avvicinatasi al cancello dalla casa, dopo aver consegnato alcune banconote al 31enne, si accingeva a ricevere la droga dallo stesso. A quel punto i carabinieri sono usciti allo scoperto e, dopo aver scavalcato il cancello, sono riusciti a bloccare il pusher che cercava di far rientro in casa avvisando la complice. Fatta irruzione nell’appartamento, gli operanti hanno fermato anche la 30enne. L’uomo è stato trovato in possesso di 3 dosi di eroina e di 205 euro in contanti. Nella borsa della donna venivano rinvenuti 3 grammi di hashish mentre in varie parti della casa i militari hanno trovato due bilancini di precisione, 4 coltelli sporchi di droga e materiale vario per il confezionamento della stessa. Tratti in arresto i due sono stati associati presso la casa circondariale di Bari.

Locorotondo, usano l’abitazione per spacciare: due arresti dei Cc ultima modifica: 2009-12-09T14:00:33+00:00 da Girolamo Romussi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This