FoggiaManfredonia
"Una volta c’erano le sezioni dei Partiti. E insieme ad esse le parrocchie, i corpi intermedi"

Gentile “Congresso PD: perché voteremo Maurizio Martina”

"Rispetto a tutto questo il pensiero popolare e socialista ha trovato difficoltà ad elaborare risposte adeguate"


Di:

Una volta c’erano le sezioni dei Partiti. E insieme ad esse le parrocchie, i corpi intermedi, gli intellettuali, la scienza, i grandi giornali indipendenti e quelli di “area” ma non settari, l’ascensore sociale. E tutto il sistema contribuiva ad alimentare il dibattito pubblico, il confronto spesso aspro e defatigante (ma comunque produttivo). E per quella via, a tenere vive e unite democrazia e società.

Poi, da un po’ di anni a questa parte, qualcosa è cominciato a cambiare.

Oggi quel mondo non c’è più o si è notevolmente trasformato (non in meglio, dal nostro punto di vista). Non per colpa della globalizzazione, come si tende spesso a banalizzare, ma di un capitalismo che ha cambiato la sua ragione sociale, e della progressiva finanziarizzazione dell’economia mondiale, che stanno producendo decadenza economica e sociale in strati sempre più ampi di popolazione e, in uno, aumento del divario fra chi diventa sempre più ricco (pochi) e chi si impoverisce sempre di più (tanti, compresa molta parte di classe media).

Rispetto a tutto questo il pensiero popolare e socialista ha trovato difficoltà ad elaborare risposte adeguate, sostituito dal messaggio semplificatorio della rete (populista, pauperista, e plebeo la sua parte) ma di facilissima comunicazione e difficilissima rimozione. E, del resto, non solo ma si spiega anche così l’apparente arcano che inchioda i sondaggi di Lega e 5 stelle, nonostante le orride prove di governo.

Ed anche nella scorciatoia psicologica di tanti e tante, per molta parte costruita a tavolino dall’esterno, in ragione della quale il disagio economico e sociale si traduce nella ricerca di un capro espiatorio, quasi sempre individuato nel Partito Democratico e in Matteo Renzi.

Quanto descritto in sintesi estrema, ma c’è anche dell’altro naturalmente, avrebbe dovuto costituire materia di discussione propedeutica e dentro il congresso. Per capire, attesa l’insostituibilità del PD nella difficilissima fase storica attuale, di quale Partito abbiamo bisogno per affrontare il sovranismo e plebeismo dilaganti. A partire da una nuova forma partito, una nuova organizzazione, un nuovo statuto (quello attuale è stato elaborato e concepito in un tempo e con una prospettiva che non ci sono più).

Ora, fermo restante la necessità di evitare una contrapposizione frontale, che sarebbe definitivamente letale per un Partito così indebolito, Maurizio Martina sta dimostrando maggiore vicinanza culturale e politica alle esigenze di rinnovamento di cui noi tutti sentiamo l’esigenza. Per questo ne appoggeremo la missione. Nell’auspicio che alla fine ci si ritroverà di nuovo tutti a remare nella medesima direzione, contro il sovranismo e plebeismo imperanti. E per un nuovo modo di concepire il futuro della politica, dell’Italia, e dell’Europa.

Foggia, 08 dicembre 2018

Elena Gentile

Gentile “Congresso PD: perché voteremo Maurizio Martina” ultima modifica: 2018-12-09T11:26:10+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
28

Commenti


  • A Manfredonia non si può nascere, si può solo morire (senza loculo)

    per protesta alle europee voterò forza nuova o potere al popolo. Tu e e il tuo partito, Salvini il giullare, Di Maio il grande mentitore ve lo scordate il voto e come me ce ne saranno a migliaia in Puglia, a Manfredonia e in Italia. Che cosa proponete al problemi di cui al nick? Una cremazione a base di gas, che è rapida fulminea e senza pagare tante spese per la cremazione di rito?


  • Matteo impagnatiello

    Orrenda analisi…..addirittura c’è gente come la signora gentile che ha il coraggio di argomentare e criticare…..
    Cose dell altro mondo ma hai provato a fare un sunto del tuoi scandalosi risultati?…..
    Il problema di voi (noi) del pd è che non capite mai quando mettervi da parte…..volrreste rimanere in groppa pure da morti,
    Non riuscite a capire che avete perso il giorno stesso che avete vinto le nazionali…..
    Quando avete nominato ministro del lavoro paoletti( senza un giorno di lavoro) avete offeso tutti i giovani, quando avete nominato la pinotti alla difesa( non sapeva neanche quante fossero le forze armate italiane) avete offeso esercito marina aeronautica ecc,quando avete nominato la lorenzin che senza essere mai entrata in un ospedale è salita in cattedra a dare ordini avete offeso tutti i medici e gli infermieri del ssn…..della fedeli poi meglio non parlarne perché in africa ridono ancora per la sua nomina…………
    Cara gentile ma hai capito tutto questo? Continua a vivere in un altro mondo che forse è meglio.


  • Raffaele Vairo

    Da democratico sono sinceramente dispiaciuto dell’implosione del PD. Pur non essendo un uomo di sinistra in senso proprio, credo che il nostro Paese abbia bisogno, anche nella dialettica e nel confronto politico aspro, di un partito che rappresenti i veri valori della sinistra democratica, sensibile ai bisogni e ai diritti sociali dei più deboli (quelli veri).
    Ciò premesso, leggendo l’articolo della Gentile mi sono ricordato quando da bambino sentivo dire la frase “faccia di bronzo” e mi domandavo che cosa significasse quella locuzione.
    Ebbene, per scrivere quello che si legge in codesto articolo, più che coraggio, occorre avere proprio una faccia di bronzo…
    Non una parola sugli errori gravissimi commessi dai dirigenti del PD, quasi tutti Renziani (almeno fino a ieri).
    Errori che spiegano la delusione, l’indignazione e il disgusto di milioni di elettori di sinistra che hanno abbandonato il partito.
    Renzi, con l’appoggio servile dei suoi fedelissimi, ha prima spaccato e poi distrutto il partito.
    Cara Gentile, il PD potrà “rinascere”, secondo me, a due condizioni:
    1. deve ritornare ad essere un partito di sinistra abbandonando definitivamente le sciagurate politiche di austerità, di ispirazione neo classica e neo liberista, che hanno prodotto precarizzazione del lavoro, disoccupazione dilagante, specie giovanile, aumento delle disuguaglianze e della povertà, nonché vera sofferenza sociale.
    2. la vecchia classe dirigente del partito (al quale anche tu appartieni) deve fare non uno, ma due passi indietro, a cominciare da Renzi.
    Cara Gentile, ricordati che non ci sono politici per tutte le stagioni…,lascia spazio e sostieni la formazione di una nuova classe dirigente nel partito che, si spera, implementi una nuova piattaforma politica con la gente, per la gente e nella gente.
    Se questo per te significa essere populista, ebbene mi sento orgogliosamente e convintamente populista.


  • Il pescatore

    Solito intervento di Vairo, solito giro di parole per ripetere sempre le stesse cose:

    1 – Ha stato renzi
    2 – Viva il movimento 5 stelle

    Mai letta una sua parola contro lo strabismo del bugiardo Di Maio, che partito per abolire la povertà, rischia di abolire il popolo.

    Di Maio, partito per abbattere le spese (ricordiamo di dimezzare gli stipendi dei parlamentari al primo consiglio dei Ministri), incassa tre rimborsi.

    Mike chiedeva quale busta si volesse, la uno, la due o la trè.
    Ecco, Giggino le prende tutte e tre.
    Quella con i rimborsi come ministro del Lavoro (1), come ministro dello Sviluppo economico (2), e come vicepremier (3).

    Capito il furbastro!!!

    Ma, ha stato sempre Renzi.


  • cittadino

    Condivisione al 1000% di quanto postato in precedenza, oltre che faccia di bronzo si usa dire anche: “a facc come ù cuzzett”….


  • Arnold

    Eh basta con sto Renzi.
    Ha governato 2 anni, non 50.

    Salvini ha governato con Berlusconi da per una vita, ma se l’Italia è messa male é colpa di Renzi.

    Ridicoli.

    Ma dei disastri di questi scappati di casa al governo ne vogliamo parlare?

    https://www.lavoce.info/archives/56276/duecento-giorni-facendo-danni-per-leconomia-sono-troppi/


  • cittadino

    Le chiacchiere stanno alle chiacchiere, i fatti stanno: “Il MoVimento 5 Stelle dona quattro ambulanze agli abruzzesi”

    Postato il 28 novembre 2018, 14:47
    …..p mò, è il caso di dire che il bello deve ancora arrivare…….


  • Il veggente del torrione

    Sign. Vairo, non entro nel merito della sua analisi sul Pd . Io ho votato 5 stelle sperando che oltre a salvarci dal PD, fornisse al paese, ai giovani, una ventata di rinnovamento, serietà, onesta’. Sono davvero pentito accertata e constatato che sono (a livello vertici) e governativo. Rimpiango i peggior Monti, i peggior Berlusconi, i peggiori Renzi. Non so lei che professione svolga, sappi che dal prossimo anno le buste paghe e anche tutti gli altri redditi, saranno gravati di addizionali comunali e regionali ancor più esise di quelle attuali. Inoltre, per poter soddisfare il pagamento degli interessi sul debito pubblico aumenteranno l’Iva, accuse sui tabacchi, sui carburanti sul bollo auto e dopo la caduta del governo, dopo l’Epifania e prima delle prox elezioni, il governo tecnico provvederà ad una epocale patrimoniale. Votazioni, politiche e europee a Maggio: 5 stelle e Pd cancellati dalla costellazione politica, grandissima vittoria della lega e del nascente partito Berlusconi/Renzi. Luglio 2019, autorizzazioni alla TAV, Energas…


  • Valentino f.

    Martina come segretario traghettatore si è visto come è stato trattato e come lui non sia stato in grado di essere leader e, nel senso stretto, condurre il gioco.
    Il Pd necessita di tornare indietro guardando i suoi valori costituenti e nello stesso tempo rinnovarsi con chi è in grado di mettersi in gioco vincendo, ascoltando e aprendosi alle persone prima e al sistema poi.
    Nicola Zingaretti è la sintesi di tutto ciò.


  • LUCIO BATTISTI

    ANCORA TU, NON DOVEVAMO VEDERCI PIÙ……… .GENTILE IN PENSIONE……


  • Nicola

    Comunque caro VAIRO e compagni, la Gentile rimane sempre una bellissima donna. Assomiglia molto …… Che ne dite ?


  • Giuseppe R.

    Questa storia delle donazioni dei 5 stelle sta diventando una barzelletta.

    La prossima volta facciamo governare Telethon.

    Da un governo ci si aspetta capacità di governare, capacità di migliorare le condizioni economiche e sociali del paese, delle loro donazioni ci frega 0.

    D’altronde è facile fare donazioni con quegli stipendi.

    Guadagno 1200 euro al mese, datemene 17000 come i parlamentari e mi metto anche io a donare migliaia di euro al mese, e poi vado anche a propagandare questo bel gesto su tv e social.

    IL GOVERNO DELLA PROPAGANDA, RIDICOLI!!!

    1) Se sei onesto, devono dirtelo gli altri.
    2) Se fai donazioni devi farlo perchè te la senti, puoi anche tenertelo per te senza propagandarlo, non fare conferenze stampa per dichiararlo ai 4 venti.


  • valutatore dilettante

    al massimo avrà una ventina di voti a Manfredonia.


  • cittadino

    Potesse la Madonna con tutti i Santi spazzare via tutta quella classe politica che ha detto di tutto e di più e poi non l’ha fatto, anzi ha preso i voti dal popolo e poi ha servito/elargito ai potenti finanzieri e banchieri in primis e senza tanti fronzoli.
    La processione si vede alla fine…. che gli si permetta di governare come hanno governato gli altri…., e per dirla alla Jannacci: “per vedere l’effetto che fa”….le elezioni elevano ed affossano anche, PD ed altri docet.


  • Laura

    X Nicola

    😂😂😂

    Hai ragione 😂😂😂😂 è uguale😂😂😂


  • Antonello Scarlatella

    Ma vota a chi ti pare…!


  • Gerontofilopolitik

    Che donna -! La mia velleità segreta è stata da piccolo quella di essere il bull di una donna matura in carriera politica. Merkel impossibile, la Tacheter lo stesso, la Finocchiaro idem, May manco a parlarne, Golda Mayer niente, lasciatemi questa la farei vedere il paradiso!!


  • Reversibilità

    Sono un re. Sono un Re con la corte e senza regina. Che darei per farla diventare la mia regina.


  • Damiano

    Andate a lavorare sfaticati!


  • Erik il rosso

    Ma quale lavorare???
    Caro Damiano qui siamo tutti in attesa del reddito di gigginanza.


  • Raffaele Vairo

    Gli amici della testata mi perdoneranno ma ho deciso di non rispondere a coloro che usano dei nickname…
    Voglio solo ribadire alcune cose che ho già detto:
    1. io critico Renzi come politico che ha la responsabilità, secondo me, di aver prima prima spaccato e poi praticamente distrutto il partito democratico, e di questo sono sinceramente dispiaciuto;
    2. deluso dal PD di Renzi, ho votato alle ultime elezioni (come parecchi milioni di italiani) il M5S, ma non sono né un attivista, né un militante del Movimento.
    Buone feste, ormai imminenti, a tutti!


  • Valentino f.

    Raffaele alle primarie vieni a votare Nicola Zingaretti, contribuisci al cambiamento.


  • Giuseppe R.

    Praticamente Vairo ha ripetuto quello che ha scritto Il pescatore.

    1 – Ha stato Renzi
    2 – Viva il movimento 5 stelle

    😂😂😂

    Lo avevamo già capito!!!

    😂😂😂

    Non avendo mai letto una sua parola contro i legastellati (mentre quelle su Renzi abbondano), prendiamo atto che è d’accordo con tutte le politiche degli scappati di casa attualmente al governo.

    Ne riparleremo quando tra l’aumento della disoccupazione (dovuta al decreto dignità di giggino) e la recessione causata da una manovra infima, finalmente scopriremo che la poverta è stata abolita.

    Ma anche allora la colpa sarà di quelli di prima, del PD, o di Renzi, o dell’Europa, o dell’Euro.

    Insomma, Di Maio potrà anche commettere degli errori, ma lo fa in buona fede, perchè lui è onesto, quindi non ha e non avrà mai nessuna colpa.

    😂😂😂


  • Guardarsi allo specchio e autoschifarsi x il voto al Pd a Manfredonia e 5 stelle alle politiche

    Pagheremo carissime conseguenze per tutto lo sfacelo che stanno combinando e la totale impreparazione degli uomini politici del movimento 5 stelle nazionale. Peggio delle comiche certo ci fanno ridere in quanto sono più ridicoli di Renzi e Berlusconi ma quanto ci costerà la loro cialtroneria, la loro TOTALE INCOMPETENZA in materiale sociale, economica, industriale. In tantissimi annni non ho mai visto roba del genere. Fa bene il grandissimo Crozza a massacrarli e fanno bene anche i giornali anche se loro poi gridano al complotto. Il dopo Berlusconi fu gestito da Monti, il dopo 5 stelle non lo potrà gestire neanche se a palazzo Chigi venisste destinato Draghi. L’emblema della loro totale ignoranza e incapacità è il reddito di cittadinanza..comunque i guai verrano dal 2019 per i poveri e disastrati cittadini onesti, dipendenti, pensionati, commercianti. I posteri mi daranno ragione, non ho più alcun dubbio. A meno che il Presidente della Repubblica trovi un appiglio istituzionale per dar dimettere questo governo di irresponsabili e senza alcuna visione del paese e alcuna preparazione.
    Spero che numerosi deputati del movimento 5 stelle e lega non votino la fiducia alla manovra econimica e facciano cadere il governo prima che facciano altri gravissimi danni al paese.
    Non ce lo con nessuno, ma non ho vai visto roba del genere, ma,i neanche leggendo notizie dal Messico e dal Venezuela.
    Nell’attesa di andare di nuovo al voto, la mattina quando mi rado e mi guardo allo speggio mi faccio un pò schifo, medesima sensazione che provai dopo aver votato il Pd e i suoi grandi politici di Manfredonia
    Un abbraccio a tutti sperando che il buon senso prevalga e questa massa scalcinata di memoria Brancaleonesca venga resettata e posta fuori dal governo.


  • reversibilità

    io me la sposerei..è rarissimo trovare una donna con un stipendio lauto come il suo ed è anche una donna in gamba.


  • Pino Grilli

    Una maggioranza schiacciante di italiani ignora il significato di spread:

    http://www.ansa.it/finanza/scheda.shtml?code=BTPBUND10


  • il nero

    Mai nessuno, mai un lettore, mai un intellettuale fa presente che l’Italia è il paese più corrotto d’Europa e tra i più corrotti del mondo. La corruzione riguarda tutti i settori senza alcuna distinzione. Mai nessuno che anche anonimamente abbia il coraggio di scrivere che viviamo in un paese ad altissima evasione fiscale. Due vergogne infinite, assolute, incontrovertibili. L’evasione fiscale in Italia è davvero gigantesca non credo affatto alle cifre ufficiali, è oltre, specialmente nel meridione. Probabilmente 9 cittadini su dieci hanno scheletri e scheletrini negli armadi dell’animo, della sua priva. Dagli affitti in nero, agli edili in nero, dai meccanici in nero ai decoratori in nero, dall’esercito di venditori di pesce in nero all’armata di barbieri e parrucchieri in nero, dai professionisti in nero o quasi all’ombrellone in nero..vogliamo prolungare la lista del nero? Ho escluso dal nero badanti italiani e straniere e tanto altro. Che cosa fa il governo sul nero? Nulla!


  • Paride

    Elena sei stupenda, in quale castello sei rinchiusa?
    Ti voglio con me!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This