FoggiaScuola e Giovani
Inserito nella lista dei 180 dipartimenti italiani ritenuti di eccellenza dal Ministero dell’istruzione

Medicina clinica e sperimentale dell’Uni Foggia tra i 180 premiati dal MIUR

La selezione dei 180 dipartimenti di eccellenza è avvenuta, successivamente, sulla base della fattibilità dei progetti di ricerca presentati


Di:

Foggia, 10 gennaio 2018. Il Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Foggia, diretto dal prof. Lorenzo Lo Muzio (ordinario di Malattie odontostomatologiche), è stato inserito nella lista dei 180 dipartimenti italiani ritenuti di eccellenza dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca scientifica.

*La selezione*
A presentare domanda alla commissione ministeriale (composta da sette personalità di alto profilo scientifico e presieduta dalla prof.ssa Paola Severino) per potersi fregiare dell’etichetta di eccellenza, erano stati ammessi 350 dipartimenti inseriti nell’elenco predisposto dall’A.N.V.U.R. (Agenzia nazionale di valutazione dell’università e della ricerca) sulla base di un indicatore standardizzato di performance (ISPD) individuato dalla stessa Agenzia. Tra loro anche due dipartimenti dell’Università di Foggia, cioè Medicina clinica e sperimentale diretto dal prof. Lorenzo Lo Muzio e Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente diretto invece dal prof. Agostino Sevi.

La selezione dei 180 dipartimenti di eccellenza è avvenuta, successivamente, sulla base della fattibilità dei progetti di ricerca presentati, della coerenza con le priorità del sistema nazionale e internazionale, delle ricadute attese. Dei 180 progetti finanziati, per un totale di 1,3 miliardi nel quinquennio 2018-2022, 106 sono di Università del Nord, 49 del Centro, 25 del Sud. Tra queste ultime, come detto, anche il Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Foggia.

Medicina clinica e sperimentale dell’Uni Foggia tra i 180 premiati dal MIUR ultima modifica: 2018-01-10T12:49:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This