Edizione n° 5373

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

SCUOLA Al Liceo Volta di Foggia un murales sul contrasto alla violenza di genere

Si terrà la proiezione del documentario “Nel cognome che ho scelto”, del regista Lorenzo Sepalone

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
10 Gennaio 2024
Cronaca // Scuola e Giovani //

FOGGIA – Venerdì 12 gennaio 2024, alle ore 9.30 nell’Aula Magna del liceo Scientifico “A. Volta” di Foggia, si terrà la proiezione del documentario “Nel cognome che ho scelto”, del regista Lorenzo Sepalone.

Con lui sarà presente il protagonista del cortometraggio, Alfredo Traiano, figlio di Giovanna Traiano, vittima di femminicidio, uccisa dal marito da cui si stava separando la sera del 22 febbraio 2003 nella Chiesa della Beata Vergine Maria “Madre della Chiesa” di Foggia.

Alfredo è anche nipote di Francesco Traiano, morto a seguito di una rapina nel suo bar tabacchi “Gocce di Caffè” il 17 settembre 2020.

Una storia di dolore ma anche di riscatto che narra la straordinaria forza di un ragazzo che non ha mai smesso di lottare e che continua giorno dopo giorno la sua battaglia contro ogni forma di violenza.

A portare i saluti il dirigente scolastico, Ida La Salandra; la moderazione è affidata alla docente del Liceo “A. Volta”, Giovanna Marinelli.

Al termine dell’incontro sarà inaugurato il murales, realizzato da alcuni alunni, sul tema del contrasto alla violenza di genere. In piene festività natalizie, e rinunciando al proprio tempo libero, infatti, un gruppo di studenti del Liceo sono stati impegnati nella realizzazione del murales dal titolo “Se domani non torno…”.

L’immagine raffigura una donna con i guanti da pugile che reagisce e si libera da una violenza.

Gli alunni coinvolti nell’iniziativa, guidati dai docenti di Disegno e Storia dell’Arte, Luigi Sardella e Francesco Lepore, sono: Sara Ricciardi, Aurora Salemme, Giada Urbano, Daniele Caputo, Francesco Zingariello, Marco Curci, Antonio Melillo e Raffaele Rainone.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.