Manfredonia
Fatti avvenuti verso l'una della notte tra giovedi e venerdi scorsi, in via Tito Minniti

Manfredonia, sventato furto nella casa di anziano invalido: 5 arresti (NOMI)

I Carabinieri hanno poi raggiunto la vittima, trovando l’anziano invalido ancora fortemente scosso e spaventato, ma sicuro che poi avrebbe sporto la relativa denuncia per il tentato furto patito.


Di:

Manfredonia, 10 marzo 2018. Nella notte di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Manfredonia hanno tratto in arresto cinque giovani per tentato furto aggravato in concorso in abitazione.

Già da qualche tempo i Carabinieri erano impegnati in numerosi servizi notturni, anche con l’impiego di personale in abiti civili, volti al contrasto dei furti e delle rapine in abitazione durante la notte, che recentemente in città avevano fatto registrare un aumento, soprattutto a danno di persone anziane, rinforzandoli nella convinzione che i malintenzionati avrebbero potuto pensare di agire indisturbati approfittando dei festeggiamenti in occasione della festa delle donne, che avrebbero di sicuro impegnato nei controlli di traffico stradale e locali le Forze dell’Ordine.

E infatti, verso l’una della notte tra giovedi e venerdi, in via Tito Minniti i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM di Manfredonia hanno notato la presenza sospetta di un gruppo di cinque giovani, nei pressi dell’abitazione di un 74enne invalido, che pochi giorni prima aveva segnalato la manomissione della telecamera di sorveglianza della propria abitazione. Per questo motivo, quindi, i militari si sono posizionati in modo da osservare, non visti, i movimenti dei cinque sospetti, i quali, dopo aver brevemente confabulato tra di loro, si sono disposti in modo da tenere sotto controllo l’intera area circostante, mentre uno, indossato un passamontagna, si è diretto proprio verso quella casa. I Carabinieri hanno quindi potuto vedere il soggetto che, scavalcato il cancello di accesso, ha girato verso l’alto la telecamera di sorveglianza, che l’anziano aveva nel frattempo fatto risistemare, e, subito dopo, ha rotto un vetro della porta di accesso tentando di scardinarla con un grosso cacciavite, mentre i complici fungevano da palo.

Intanto la vittima, che era in casa e si era resa conto di ciò che stava avvenendo, accendeva e spegneva ripetutamente la luce esterna nel vano tentativo di far desistere i ladri dal loro scopo.

I nomi
I Carabinieri, quindi, sono a questo punto intervenuti mettendo in fuga i cinque che, saliti in tutta fretta a bordo di una Golf lasciata parcheggiata nelle vicinanze, si sono dati alla fuga, dando così inizio ad un inseguimento da parte dei militari che, corsi anch’essi sulla loro auto, li hanno subito tallonati a vista. L’inseguimento si è poi concluso nelle campagne della località Ripa di Sasso, dove al veicolo in fuga è finalmente stata tagliata la strada, mentre gli occupanti, una volta bloccati, sono tutti stati tratti in arresto per il tentativo di furto. Sono così stati portati prima in caserma, e poi in carcere Tommaso Tomaiuolo, 21enne di Manfredonia, Michele Vairo, 20enne di Manfredonia, Celestino La Torre, 23enne di Manfredonia, Raffaele Quitadamo, 24enne di Monte Sant’Angelo, e Nicola Ciliberti, 19enne di Monte Sant’Angelo.

I Carabinieri hanno inoltre recuperato, oltre al cacciavite usato per forzare la porta, anche un sacco, lanciato dalla macchina durante la fuga, contenente passamontagna e guanti, portati per evitare di lasciare impronte.

Uno degli arrestati, inoltre, è stato trovato in possesso della somma contante di 2.600 euro, che è stata posta sotto sequestro, non potendo escludere che possa essere il bottino di un altro colpo commesso in precedenza.

I Carabinieri hanno poi raggiunto la vittima, trovando l’anziano invalido ancora fortemente scosso e spaventato, ma sicuro che poi avrebbe sporto la relativa denuncia per il tentato furto patito.

Gli arrestati, tutti tradotti al carcere di Foggia, come disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, sono ora in attesa della convalida del loro arresto da parte dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione StatoQuotidiano.it – Riproduzione riservata

Manfredonia, sventato furto nella casa di anziano invalido: 5 arresti (NOMI) ultima modifica: 2018-03-10T19:57:45+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
38

Commenti


  • Manfredoniano

    Buttate le chiavi e lavori forzati


  • Dal PD a Salvini

    Mandateli in villeggiatura in Libia.


  • Alfredo

    Si parla sempre di collaborare con la GIUSTIZIA, di segnalare e fare prevenzione.
    Pertanto iniziamo a pubblicare le foto, così sappiamo chi abbiamo vicino e fare attenzione a dare certe confidenze, tanto a giorni usciranno per continuare a delin….


  • Partito della zappa

    No alle carceri , subito ai lavori forzati!e neanche i processi!!!!


  • Luca

    Che bella gioventù


  • cittadino

    La preghiera dei farabutti: Dacci sempre la restrizione ai domiciliari….

  • Questi sono i nomi dei cinque balordi che hanno fatto la distribuzione dei vechletti a Manfredonia di notte sono proprio dei – . Ha ragione la legge quando dicono che hanno le mani legate perché questi -non si fanno la galera ma bensì gli danno gli arresti domiciliare dovrebbero cambiare e darli da i 3 o4 anni di carcerati poi voglio vedere se vanno ancora a rubare i poveri vecchietti indifesi


  • Nullo

    Per favore non scambiate la cacca col cioccolato, nati a Manfredonia non vuol dire che hanno il sangue manfredoniano, sono macchiaioli e montanari


  • Caloccie

    E s stov Mussln —

  • Perché no mettono le foto cosi la gente sa chi sono questi e sta più attenta quando li vedono nei paraggi delle loro abitazioni

  • UN COMPLIMENTO VA AI CARABINIERI DI MANFREDONIA ED ALLA GUARDIA DI FINANZA X LA LORO CONTINUA PRESENZA NEL TERRITORIO CHE ULTIMANTE CON QUESTI ARRESTI IL CITTADINO SI SENTE PIU’ AL SICURO BRAVI-BRAVI SPERO CHE CONTINUERETE COSI’.


  • Eeeeeee vabbè

    Ah si voi di Manfredonia siete tutte bravr persone come no….intanto…..me vabbè meglio non rispondere a certi commenti di m****


  • Se se


  • Arciboldo

    Le foto le trovate su foggia today sono bellissimi pover a nej

  • Sono senza parole .ma una mi e’venuta ci vuole il lavoro e non la droga capito.e poi la giustizia .senza lavoro non ci si puo fare giustizia..


  • Devil man

    Che boss di cartone questi 5. Vanno a rubare ai vecchietti ! Che uomini. Dovrebbero vergognarsi.


  • Nullo

    Egregi vicini, il delinquente manfredoniano non è un criminale senza scrupoli come quelli che esportate voi, ce ne saranno pure, ma leggete attentamente i cognomi


  • e che c steee

    Tramot pur tu va va


  • Il Duce

    +-senza gloria rapinare un povero vecchietto invalido . Perché non andate a lavorare nelle miniere di carbone in Russia sapete quanti soldi si guadagnano li potete trovare anche dei diamanti con un po’ di fortuna


  • Duosiciliano Patriottico

    Maledetti immigr… Ah no, scusate


  • Arancia meccanica

    certezza della pena e più carceri, altrimenti andremo a finire tutti male


  • Arancia meccanica

    il comune dovrebbe investire i soldi per le telecamere specialmente nelle zone sensibili. Telecamare utili e funzionanti.


  • Manfredonia

    Mi associo con nullo


  • Manfredonia = Ankara

    Visto che abbiamo molte affinità, completare anche quelle attinenti alle comodità del gabbio.


  • The King

    La vittima designata: anziana e invalida, molto probabilmente la giustizia potrebbe moderare la pena e perché no, anche una bella candidatura al premio Re Manfredi.


  • Anonima

    Fatevi i -vostri venite a dirlo a me (moderazione) la -degli arrestato


  • Leone

    –Manfredonia siete un paese di brutte persone


  • boia

    @anonima: ma la vuoi finire di minacciare ? Vergognati tu e quelli che difendi, che a quanto pare sono buoni solo a rubare agli anziani. Andate a lavorare.


  • Galera a volontà

    Questi no hanno fatto solo furto ma anche il reato di sequestro di persona di notte quei poveri vecchetti mentre dormivono sono stati svegliati e per ore sotto torchio.Galera a volontà a questi soggetti


  • Giustiziere

    Speriamo che rimangano per tanto tempo …!!!!


  • uomo arrabbiato

    @Anonima fatti riconoscere ..che cavolo difendi ……che in 5 sono capaci di far del male ad una persona anziana…chi sei appresentati… questi sono soggetti che meritano di essere …


  • una mamma

    Credo che questi non fossero lì per caso.
    Purtroppo sopra e sotto le scale della chiesa Croce ( quella larghe) che si trovano vicino a via Tito Minniti, c’è sempre un assembramento di giovani già dal primo pomeriggio e spesso chi deve scendere o salire verso la chiesa lo fa con timore o cambia strada. Qualche controllo in più non farebbe male non solo la sera. Lo so che ora qualcuno comincerà con la battuta: Rione Croce= Bronx, ma in questo quartiere c’è anche tanta gente per bene che forse non dovrebbe mettere sempre la testa sotto la sabbia!


  • RIONE CROCE BRONX

    Mamma hai perfettamente ragione e condivido la tua analisi.


  • Banana repubblic

    I giudici sicuramente comprenderanno la loro versione e archivieranno il caso. In fondo i ragazzi volevano solo giocare a 51 o a nascondiglio.


  • Sconoscito

    Ad una certa persona che ha messo in mezzo (eliminato,ndr) mi disturbo a risponderli dicendo che tutte queste persone che commentano senza sapere vi dovete fare una coccia di -vostri.
    Loro sono innocenzi..
    Se non sapete non parlate muti dovete starvi i -vostri… con questo chiudo…sono una donna


  • Sconosciuto

    Cocchia di -vostri…


  • il giullare sipontino!!!!!!!!!!!!

    sicuramente si sono sbagliati i carabinieri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ahahahahahahahahahahah


  • Capacchion

    Invece noi ci facciamo i c.. vostri… e non stiamo muti… Quindi ?!? Sei una donna? Sarai una loro parente. Quindi ? Dobbiamo stare zitti? Perché?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This