Edizione n° 5345

BALLON D'ESSAI

SINDACO // Decaro celebra unione vigilesse, ‘sosteniamo amore e libertà’
23 Maggio 2024 - ore  00:12

CALEMBOUR

PROSTITUZIONE // Bari: baby prostitute, “Si guadagnavano anche mille euro a serata”
22 Maggio 2024 - ore  17:29

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Il green-building diventa realtà

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
10 Maggio 2013
Scienza e Tecnologia //

Ecocittà (statoquotidiano)
L’ITALIA si sta finalmente avviando verso l’uscita dallo status di “Paese ad alto tasso di emissioni” e sembrerebbe che anche la popolazione si stia interessando sempre di più alle nuove possibilità dell’”abitare sostenibile”, che si basano sull’utilizzo di energie rinnovabili e sull’ausilio di tecnologie a basso consumo. A rassicurare l’opinione pubblica sull’argomento è l’ultimo rapporto presentato a Roma da Pentapolis, associazione no profit che si occupa proprio della promozione dell’eco-sostenibilità sia tra i cittadini che all’interno delle imprese. L’indagine è stata commissionata dall’ente non lucrativo alla Nomisma, che ha analizzato un campione di case e appartamenti privati, per verificarne le misure sostenibili adottate.


L’indagine, che prende il nome di “Abitare Verde. Tendenze in atto e futuri drivers di mercato”, mostra in realtà che la percentuale di case rispondenti ai requisiti europei di sostenibilità raggiunge il 3,2%, appena, ma nonostante ciò si guarda alla situazione generale italiana con sentore positivo, grazie a una serie di fattori rilevanti che evidenziano come i parametri green stiano diventando sempre più influenti nelle trasformazioni urbane. Partendo dalle aziende, si è potuto verificare come le imprese costruttrici del campione McGraw-Hill Construction preso in esame, abbiano un portafoglio di progetti “verdi” sempre più ampio, in particolare, il numero delle industrie di costruzioni che ha oltre il 60% dei cantieri attivi classificati come eco-sostenibili, è raddoppiato dal 2009 ad oggi, costituendo attualmente una percentuale del 28%, contro il 13% registrato quattro anni fa.

Questa forte tendenza al rialzo è sottolineata anche dal volume degli investimenti finanziari: a fine 2012 gli investimenti del settore residenziale in Italia ammontavano a 69,6 miliardi di euro, di cui ben 44,8 miliardi sono stati destinati ad interventi di manutenzione straordinaria, di cui fanno parte anche investimenti in retrofit energetico e riqualificazione delle strutture abitative esistenti.

Smart Ecocittà (locandina)
Un esempio italiano di green project è senza dubbio Ecocittà, un intero quartiere a basso impatto ambientale che sta sorgendo a Porto Potenza Picena, nelle Marche. L’eccezionalità di questo progetto nazionale ma a partecipazione internazionale, è data dalla scelta dei materiali di costruzione, rigorosamente geotermici, dall’utilizzo di fonti rinnovabili, dalla realizzazione di immobili in classe energetica A e A+, ma anche e soprattutto dalla scelta della location, un’ex zona industriale abbandonata in cui fino a qualche anno fa si producevano ceramiche.

I quattordici moduli che comporranno il quartiere più “verde” d’Italia saranno circondati da un grande parco che coprirà, assieme a una piazza pubblica, il 49% dell’area. Gli edifici ospiteranno sia abitazioni private che esercizi commerciali e uffici, componendo una vera e propria comunità urbana all’insegna dell’”abitare sostenibile”. Cosa significa? Gli edifici prevedono infatti l’utilizzo di energia prodotta per lo più da pannelli fotovoltaici per gli spazi comuni e sarà caratterizzata da un’ottimizzazione delle risorse, per elevare la qualità della vita delle persone. Il progetto risponde pienamente alla filosofia delle Smart City, veri e propri esempi di strutture e servizi completamente declinati in favore della qualità della vita del cittadino (data dall’efficienza di trasporti, riciclo dei rifiuti e tecnologie di comunicazione) ma anche dell’ambiente circostante, riducendo al minimo il volume delle emissioni.

Parte dei nuclei abitativi del nuovo complesso residenziale marchigiano inoltre, sarà venduta al pubblico a prezzo calmierato, in collaborazione con il Comune, per rendere queste strutture all’avanguardia alla portata di ogni cittadino.


Redazione Stato@riproduzioneriservata

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.