Eventi

Escursioni, “La costa dei trabucchi e delle torri di avvistamento”


Di:

Trabucco Vieste (archivio, fonte image: infovieste)

Foggia – LA proposta di questo itinerario lungo la “COSTA dei TRABUCCHI” mira alla valorizzazione di alcuni elementi tipici dell’ affascinante costa Garganica : i Trabucchi, le Torri di avvistamento, i costoni rocciosi, le grotte marine e le baie , la vegetazione ricca di Macchia Mediterranea, integrata da Euforbie e Pini d’ Aleppo. Per decisione del Vicerè di Napoli, don Pietro di Toledo, lungo le coste dell’ Italia Meridionale, a difesa del territorio, furono edificate una serie di piccole fortificazioni e torri di avvistamento. I siti venivano individuati in base al frastagliamento della linea di costa, alla distanza tra le torri, alla reciproca visibilità ed alla possibilità di comunicazione: a vista, acusticamente o con messaggeri a cavallo.

La presenza di un tale sistema diventava utile soprattutto per prevenire e contrastare le scorribande dei Saraceni. Nel tratto di costa, molto frastagliato, compreso tra Vieste e Peschici a causa della limitata visibilità le torri si infittiscono ed abbiamo Torre del Porticello (1568), Torre di Sfinale (1573), Torre Usmai (1576) e Torre di Calalunga (1568). Questo tratto di costa è caratterizzato anche dalla presenza dei TRABUCCHI, poderose macchine da pesca protese sul mare. Secondo alcuni storici locali si pensa che l’ origine di questi antichi strumenti di lavoro risalirebbe al tempo dei Fenici. Questo importante sistema di pesca, ancora in uso sul nostro territorio, venne realizzato in zone dove il mare presentava una profondità di almeno cinque metri, un fondale sabbioso, orientato in direzione sud-est o nord-ovest ed in corrispondenza della confluenza di correnti marine, zone notoriamente ricche di pesci. Grazie all’ impegno dell’ “Associazione Trabucchi del Gargano” e del Parco Nazionale del Gargano ai Trabucchi è stato riconosciuto lo status di “tesori e beni dell’ area costiera”. In alcuni tratti dell’itinerario le verdi praterie prospicienti la costa sembrano rievocare le medesime distese Irlandesi.

AMBIENTE : Mare
VEGETAZIONE : Naturale (Macchia Mediterranea, Pino d’Aleppo)
PERCORSO : da “PESCHICI” a “TORRE USMAI” (e ritorno)
LUNGHEZZA PERCORSO (andata e ritorno) : km.15,4
TEMPO DI PERCORRENZA : ore 6

DIFFICOLTA’ : T = Turistico (Comprende itinerari su stradine, mulattiere e comodi sentieri ben evidenti che non pongono incertezze, difficoltà o problemi di orientamento. Sono percorsi adatti anche agli escursionisti alla prima esperienza in montagna).

LUOGO D’INCONTRO : PESCHICI , Via Tuppo delle Pile

PROGRAMMA:
ore 9,15 : ritrovo dei partecipanti a Peschici, Via Tuppo delle Pile
ore 9,30 : escursione guidata
ore 12,30 : sosta bagno (speriamo! provvedersi di costume da bagno e telo mare)
ore 13,00 : pranzo al sacco (ogni partecipante provvede in proprio)
ore 13,30: escursione guidata
ore 16,30 : fine escursione

PRANZO A SACCO : procurarsi Plaid o Stuoia o Telo da mare da utilizzare sul prato per il pranzo

ABBIGLIAMENTO : comodo ed idoneo alla stagione in corso (a cipolla). Si consigliano sempre pantaloni lunghi (no jeans), camicia a maniche lunghe (no colori sgargianti), scarponcini e calze da trekking, bastoncini telescopici o bastone, zaino 20/30 litri, cappellino, occhiali da sole, crema solare, busta per i propri rifiuti (impegniamoci per ridurre al minimo l’impatto ambientale del trekking).

INDISPENSABILE : dotarsi sempre di scorta d’acqua, snack, frutta fresca o secca, panini.

DA EVITARE : assunzione di alimenti molto salati o a lunga digestione, alcool, fumo.

OPZIONALE : macchina fotografica, binocolo

N.B. L’ADESIONE ALL’ESCURSIONE DEVE ESSERE COMUNICATA ENTRO LE ORE 12,00 DI SABATO 15 GIUGNO 2013 TELEFONANDO AL 0882.680070 (ore pasti) OPPURE AL 328.1999783

BUONA STRADA !

PIETRO CAFORIO – GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA ED OPERATORE DI

EDUCAZIONE AMBIENTALE – 71010 SERRACAPRIOLA (FG) – ASSOCIATO AD A.I.G.A.E.

(Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche)

www.pietrocaforio.onweb.it

Escursioni, “La costa dei trabucchi e delle torri di avvistamento” ultima modifica: 2013-06-10T11:32:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This