Manfredonia

Manfredonia, Comune assume anticipazione tesoreria per 15 mln euro


Di:

palazzo S.Domenico

palazzo S.Domenico (St)

Manfredonia – CON recente delibera di Giunta, il Comune di Manfredonia ha assunto un’anticipazione di tesoreria con la Banca Popolare di Milano – Tesoreria comunale – nei limiti massimi dei 4/12, pari ad € 13.439.815,49, oltre € 1.667.633,64 concessi ai sensi dell’art. 1 del D.L. n. 54/2013, per un totale massimo di €15.107.449,13.

Gli interessi passivi saranno regolati, per i maggiori spazi concessi ai sensi dell’art. 1 del D.L. n. 54/2103,alle condizioni che saranno definite con il Decreto del Ministero dell’Intero di cui all’art. 1, comma 3, del D.L. n. 54/2013, e,per la restante parte, alle condizioni previste dal vigente contratto di Tesoreria.

L’anticipazione richiesta dall’Ente rientra nei limiti disposti dalla legge. La delibera con la quale è stata fatta la richiesta integra la Delibera di Giunta n. 5 dell’8 gennaio 2013, alle condizioni e fino ai termini fissati dal D.L. n. 35/2013 e dal D.L. n. 54/2013.

L’emissione dell’ordinativo di utilizzo a restituzione dell’anticipazione a saldo del conto corrente anticipazione di cassa avverrà, se del caso, al 31 dicembre 2013 e comunque tenendo conto delle condizioni di restituzione fissate dal D.L. n. 35/2013 e dal D.L. n. 54/2013. Il Comune si riserva la possibilità di integrare la presente Deliberazione nel caso in cui, in fase di conversione in Legge del D.L. n. 35/2013 e del D.L. n. 54/2013, dovessero emergere sostanziali modifiche nell’impianto normativo di riferimento, e nel caso in cui il Decreto del Ministero dell’Interno di cui all’art. 1, comma 3, del D.L. n. 54/2013, dovesse prevedere particolari condizioni per la restituzione delle ulteriori anticipazioni concesse per effetto della sospensione dell’IMU.

NUOVI LIMITI MASSIMI PER IL RICORSO ALLE ANTICIPAZIONI DI TESORERIA.
Alla base della differente anticipazione di tesoreria richiesta anche la fissazione a luglio 2013 dell’applicazione del nuovo tributo sui rifiuti e sui servizi (TARES), con l’Ente comunale che comunque “per garantire l’assolvimento dei servizi pubblici essenziali e per evitare l’applicazione degli interessi di mora da applicarsi ai ritardati pagamenti, per tutelare il patrimonio dell’ente, già con Delibera n. 9 dell’11 febbraio 2013, ha stabilito (con delibera di consiglio comunale,ndr) di anticipare al mese di febbraio 2013 la riscossione di una quota del tributo sui rifiuti, definita sulla base della TARSU del 2012” e la modifica – con D.C.C. n. 10 del 9 maggio 2013 – della D.C.C. n. 9 dell’11febbraio 2013, adeguata alle disposizioni di cui all’art. 10 del su citato D.L. n. 35/2013; l’art. 1,comma 9, del citato D.L., per il 2013, dà la possibilità ai Comuni di ricorrere alle anticipazioni di tesoreria nei limiti dei 5/12 delle entrate correnti accertate con il Consuntivo 2011, in deroga a quanto disposto dall’art. 222 del D.lgs. n. 267/2000, con obbligo di vincolare una quota corrispondente delle entrate derivanti dall’IMU per il 2013, con alcune categorie di immobili oggetto di sospensione in attesa di una riforma complessiva dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare.

Per effetto di tale sospensione, nelle casse comunali entreranno minori risorse proprie correnti (..) per un ammontare pari al mancato gettito dell’IMU sospesa, quantificato, per il Comune di Manfredonia, in € 1.667.633,64.

Da qui la definizione di nuovi limiti massimi per il ricorso alle anticipazioni di Tesoreria.

LA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N.147/2013

Redazione Stato, g.defilippo@statoquotidiano.it

Manfredonia, Comune assume anticipazione tesoreria per 15 mln euro ultima modifica: 2013-06-10T20:52:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • giiuanumunicip

    Il fondo del barile…..


  • Franco

    Praticamente il Comune è senza soldi e si fa anticipare 15 milioni di euro dalla BPM. Ho capito bene?


  • Redazione

    Quello che ha letto, come previsto naturalmente dalla legge, ciao, a presto; Red.Stato


  • altamar

    15 milioni di euro diviso 60 mila abitanti uguale 250 euro a testa che ogni cittadino , compreso i bambini, avrà un debito verso la BMP e che si aggiungono a quelle che già paghiamo. Un sentito ringraziamento al Sindaco Riccardi, sei troppo buono e umano.


  • giiuanumunicip

    Solo p—-…. Cio facciano sapere a cosa serve tale anticipazione… su cui non và dimenticato si devono corrispondere anche gli interessi…. mica la banca li dà gratis i soldi !!!!


  • Salvo

    Ciaoo a tutti..

    Com’ è aumentiamo i debiti con le banche?
    E chi pagherà gli interessi passivi?
    I nostri figli…

    Ma è possibile, oltre l’ anticipo della Tares, non per legge, oltre ad altre tasse, per aiutare il nostro Comune, ridurre feste e festicciole, anche mettere dei pedaggi la domenica o l’ estate intera, per le centinaia di macchine che vengono dai paesi limitrofi, e far pagare pure un euro ad auto, dal lungomare di Siponto a quello di Manfredonia?
    Non basta le buste ed altro che lasciano, per non parlare di altro, com’è quando andiamo a Foggia, per dei servizi, anche di 10 minuti, paghiamo ovunque e qui?
    Non risolleveremo un pò le casse?
    Ma che è il paese dei balocchi questo?


  • giiuanumunicip

    Il manfredoniano è amante dei forestieri… non lo sapevi !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This