Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

POLITICA Europee 2024: Top e Flop dei candidati foggiani

L’europarlamentare uscente Mario Furore, si riconferma ed anzi, migliora di gran lunga la performance del 2019.

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
10 Giugno 2024
Foggia // Manfredonia //

Nonostante la flessione del M5S, l’europarlamentare uscente Mario Furore è stato riconfermato, migliorando notevolmente la sua performance del 2019. Nella sola provincia di Foggia, ha ottenuto 16.025 voti, rispetto ai 14.306 di cinque anni fa, raccogliendo oltre 1.700 preferenze in più.

Nel capoluogo, Furore è stato il candidato più votato con 7.365 voti. A San Giovanni Rotondo, città con forti legami con il leader M5S Giuseppe Conte, ha raccolto quasi 2.000 voti. In Puglia ha superato le 25.000 preferenze e nella Circoscrizione Meridionale ha raggiunto quota 38.000, rispetto ai 32.000 del 2019.

Dopo l’economista Pasquale Tridico, ex presidente dell’INPS, e Valentina Palmisano, ex deputata e presidente del Consiglio comunale di Ostuni, anche Furore ha ottenuto il seggio come europarlamentare foggiano e coordinatore provinciale del M5S. Grazie a questo risultato, guadagna rilevanza all’interno di un Movimento in calo nel resto d’Italia.

Nonostante la debolezza nazionale, la roccaforte dell’ex premier di Volturara Appula regge. Dopo cinque anni a Bruxelles, Mario Furore ha superato ogni aspettativa. Pur attendendo l’ufficialità, si prepara a festeggiare nella sua Foggia.

Anche il coordinatore provinciale di Forza Italia, Paolo Dell’Erba, ha ottenuto un risultato significativo. Nonostante l’ostracismo interno, ha raccolto 12.760 voti nella Circoscrizione Sud, con 10.969 voti in Puglia, posizionandosi subito dietro Antonio Tajani e Laura De Mola. Nella provincia di Foggia ha ottenuto 7.756 voti, metà dei quali nella sua Apricena. Forza Italia si posiziona come quarto partito in provincia di Foggia.

Nel contesto del flop di Azione, Danila Iacovelli, alla sua prima esperienza elettorale, ha ottenuto un discreto risultato. È la terza candidata più votata di Foggia, raccogliendo 3.827 voti nella Circoscrizione Sud, di cui 2.750 in Puglia e 2.438 nella provincia di Foggia. Tuttavia, il partito di Calenda è rimasto indietro rispetto alla Lega e all’Alleanza Verdi Sinistra.

Il consigliere regionale foggiano della Lega, Joseph Splendido, che aveva dirottato i suoi voti sul commissario regionale, ha ottenuto solo 211 voti nella Circoscrizione Sud, di cui 143 in provincia di Foggia. Splendido aveva invitato i suoi elettori a votare per ‘Marti’, e il risultato ha rispecchiato questa scelta. In Capitanata, il leader pugliese del partito di Salvini è stato superato da Roberto Vannacci, fermandosi a 2.693 voti. L’operazione di travaso di voti non ha avuto l’effetto sperato.

Nell’Alleanza Verdi Sinistra, vera sorpresa di queste Europee, l’avvocato foggiano Fedele Cannerozzi ha ottenuto quasi 2.000 preferenze nella Circoscrizione Sud, di cui 1.704 in Puglia e 919 nella provincia di Foggia. Cannerozzi riparte da qui per ricostruire Sinistra Italiana, che in Capitanata è in difficoltà.

Simile è stata la performance di Rita Capaccio, candidata di Pace Terra Dignità, la lista di Santoro, che è rimasta fuori dal Parlamento europeo. Nella Circoscrizione Sud ha totalizzato 2.019 preferenze, di cui 926 in Puglia e 604 nella provincia di Foggia.

Il veterinario di Cerignola, Michele Buttiglione, candidato nella lista del Partito Animalista – Italexit per l’Italia, si è fermato a 265 preferenze, di cui 131 in Capitanata.

L’affluenza in provincia di Foggia è stata bassa, con solo il 42,73% degli aventi diritto che ha votato.

Lo riporta foggiatoday.it

1 commenti su "Europee 2024: Top e Flop dei candidati foggiani"

  1. Viene da chiedersi cosa abbia fatto per la provincia il candidato rieletto in Europa. Per il Gargano nulla.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.