FoggiaSport
Scadenza per la presentazione delle eventuali manifestazioni di interesse, il 16 luglio

Si lotta ancora per il Foggia in serie b


Di:

Foggia, 10 luglio 2019. Segnali di speranza o tentativi di resistenza per salvare il Foggia Calcio negli ultimi giorni.

Landella valuta le possibilità di risollevare il Foggia e diffonde un avviso pubblico. Un avviso pubblico inserito nell’Albo Pretorio del Sito Ufficiale della Città di Foggia, attraverso cui si avvierebbe la procedura esplorativa per l’acquisizione di manifestazione di interesse da parte di società o associazioni sportive per l’attribuzione del Foggia al campionato di Serie D 2019/2020 o, con richiesta straordinaria, per attribuzione del titolo sportivo di Lega Pro qualora occorra completare le compagini ammesse a partecipare al Campionato.

Scadenza per la presentazione delle eventuali manifestazioni di interesse, il 16 luglio.

Arrivano intanto le prime. Quella di Claudio Anellucci, per esempio, ex procuratore di Cavani e già in passato accostato al Foggia, quando nel 2012 portò in città l’imprenditore Esposito. Ma non se ne fece nulla. Ora Anellucci sarebbe pronto a riprovarci essendo, pare, inserito in un fondo.

Si ipotizza una manifestazione di interesse anche da parte di un fondo francese.

Ed è notizia degli ultimi giorni quella secondo cui il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso da parte del Foggia Calcio s.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), la Lega Nazionale Professionisti Serie B (LNPB), l’Unione Sportiva Salernitana 1919 s.r.l. e contro l’U.S. Città di Palermo S.p.A., per l’annullamento della decisione della Corte Federale di Appello della FIGC, pubblicata, nel dispositivo, con C.U. n. 108/CFA del 29 maggio 2019, e, completa di motivazioni, con C.U. n. 122/CFA del 18 giugno 2019. Con tale atto, nel riformare la decisione di primo grado endofederale – che aveva irrogato in capo alla società U.S. Città di Palermo S.p.A., la sanzione della penalizzazione all’ultimo posto della classifica di Serie B per la stagione 2018/2019, con conseguente retrocessione in Serie C per la stagione 2019/2020, era stata irrogata nei confronti dell’U.S. Città di Palermo S.p.A una penalizzazione di 20 punti, con conseguente diritto alla permanenza in Serie B per la stagione 2019/2020.

La società del Foggia Calcio, inoltre, ricorre per l’annullamento della classifica finale del campionato di calcio di Serie B per la stagione 2018/2019, pubblicata dalla Lega Nazionale Professionisti di Serie B con C.U. n. 169 del 30 maggio 2019, in cui il Foggia Calcio s.r.l. è stato collocato al terz’ultimo posto, con 37 punti e con una penalizzazione di 6 punti, con conseguente retrocessione in Serie C per la stagione 2019/2020, mentre l’U.S. Città di Palermo S.p.A. è stata collocata in undicesima posizione, con punti 43, e l’Unione sportiva Salernitana 1919, all’esito dei play out del 5 e del 9 giugno 2019, è stata collocata in quint’ultima posizione, con punti 38, con conseguente diritto alla permanenza in Serie B per la stagione 2019/2020.

E il Foggia ricorre anche per l’accertamento del diritto della società ricorrente – il Foggia appunto – all’ammissione al Campionato di calcio di Serie B per la stagione sportiva 2019/2020 e al conseguente diritto al risarcimento di tutti i danni subiti per l’illegittima esclusione del Foggia Calcio s.r.l. per la stagione sportiva 2019/2020 del Campionato di calcio di Serie B, da quantificarsi in misura non inferiore ad € 34.000.000 (euro trentaquattro milioni).

E intanto manifestazioni di solidarietà continuano ad arrivare dai vari calciatori che hanno militato nelle fila della società di Capitanata.

Attraverso il suo profilo Instagram, l’ex difensore del Foggia Michele Camporese esprime, per esempio, il suo dispiacere sulla situazione che sta attraversando il club rossonero: “In questo schifo che è riuscito a diventare il calcio – ha scritto il centrale toscano – non è ammissibile che ogni anno possano fallire piazze di questo calibro. Dire qua cosa penso realmente sarebbe molto riduttivo perciò mi limito solo a ringraziarvi per la passione che ci avete trasmesso. Io e la mia famiglia siamo stati benissimo e mai sarei andato via se le cose fossero andate come dovevano andare! Mi dispiace non aver avuto la possibilità di dare il mio contributo in un momento così delicato come l’ultimo mese e mezzo , mi dispiace che tutta la passione di un intera città abbia subito questo torto per colpa di qualche incompetente e mi dispiace che la squadra non sia riuscita a centrare la salvezza nonostante la penalizzazione (sempre causa loro)”.

Daniela Iannuzzi

Si lotta ancora per il Foggia in serie b ultima modifica: 2019-07-10T10:58:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This