Casi e SentenzeManfredonia

Aggressione dei cani: nuove norme per l’incolumità pubblica


Di:

Cani aggressivi (Ph: cani-aggressivi@)

ANCHE dog sitter, parenti o amici saranno responsabili di eventuali danni causati dal cane che hanno in custodia; la nuova ordinanza del ministero elenca gli obblighi che proprietari e detentori “temporanei” degli animali devono rispettare. 



Estesa la responsabilità, per le aggressioni del cane, non solo al suo padrone, ma a chiunque abbia l’animale in affidamento, anche se per brevi periodi: è quanto prevede un’ordinanza del Ministero della Salute pubblicata qualche giorno fa in Gazzetta Ufficiale [1] e che introduce nuove norme in materia di danni derivanti dalla condotta dei cani.

Si troveranno a rispondere, così, di eventuali morsi (tanto per citare l’ipotesi più frequente) il dog sitter, parenti e amici cui sia stato chiesto di “tenere il guinzaglio”.

Le disposizioni puntano a tutelare la collettività da eventuali aggressioni degli animali.

Guinzaglio
Il guinzaglio deve sempre essere utilizzato in città e può essere lungo al massimo un metro e mezzo. All’occorrenza serve la museruola.

Doveri del proprietario
La nuova ordinanza precisa che il proprietario di un cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale.

Egli risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali o cose provocati dall’animale stesso.

Dog sitter e altri dententori
Chiunque accetti, anche a titolo gratuito o di amicizia, di detenere un cane non di sua proprietà ne assume la responsabilità per il relativo periodo. Tale principio, comunque, era già stato affermato da tutti i tribunali.

Prevenzioni
Ai fini della prevenzione di danni o lesioni a persone, animali o cose il proprietario e il detentore di un cane devono adottare le seguenti misure:

a) utilizzare sempre il guinzaglio a una misura non superiore a mt 1,50 durante la conduzione dell’animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, fatte salve le aree per cani individuate dai comuni;

b) portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti;

c) affidare il cane a persone in grado di gestirlo correttamente;

d) acquisire un cane assumendo informazioni sulle sue caratteristiche fisiche ed etologiche nonché sulle norme in vigore;

e) assicurare che il cane abbia un comportamento adeguato alle specifiche esigenze di convivenza con persone e animali rispetto al contesto in cui vive.

Gli obblighi sotto le lettere a) e b) non si applicano:

– ai cani guida per persone non vedenti;
– ai cani guardia e ai cani pastore (a conduzione delle greggi).

La cacca
L’ordinanza si occupa anche delle feci dell’animale. È obbligatorio per chiunque conduca il cane in ambito urbano raccoglierne le feci e avere con sé strumenti idonei alla raccolta delle stesse.

A quest’obbligo non sono tenuti i non vedenti per i relativi cani guida.

Corsi formativi
Chi vorrà potrà partecipare a percorsi formativi per i proprietari di cani organizzati dai Comuni, insieme ai servizi veterinari. È previsto il rilascio di un attestato di partecipazione denominato “patentino”.

Se si verificheranno episodi di morsicatura o di aggressione, i Comuni, su indicazione dei servizi veterinari, potranno imporre ai proprietari dei percorsi formativi per l’educazione del cane. Le spese sono a carico dei proprietari stessi.

Divieti di addestramento e incroci
La nuova ordinanza vieta espressamente

a) l’addestramento di cani che ne esalti l’aggressività;
b) qualsiasi operazione di selezione o di incrocio di cani con lo scopo di svilupparne l’aggressività;
c) la sottoposizione di cani a doping [2];
d) la vendita, l’esposizione ai fini di vendita e la commercializzazione di cani sottoposti a interventi chirurgici non conformi alla Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia [3];

Interventi chirurgici
Il veterinaio che effettui un intervento chirurgico su un cane, dovrà certificare che l’operazione non è in contrasto con la Convenzione Europea e dovrà seguire l’animale (in eventuali passaggi di proprietà) in modo da essere sempre presentato alle autorità, quando richiesto.

Cani aggressivi
Niente cani aggressivi tipo pitbull ai delinquenti abituali e ai pregiudicati “per delitto non colposo contro la persona o contro il patrimonio, punibile con la reclusione superiore a due anni”.

I cani con elevato rischio di aggressività non potranno essere detenuti da:

– minori di anni 18;
– chi ha riportato condanne penali (punibili con la reclusione superiore a 2 anni) per delitti contro la persona o il patrimonio;
– chi sia sottoposto a misure di prevenzioni;
– i delinquenti abituali o per tendenza, nonché i minori di 18 anni non potranno detenere cani pericolosi.

[1] Min. Salute, ordinanza n. 209 del 6.08.2013 in “Gazzetta Ufficiale” n. 209 del 05.09.2013.

[2] Così come definito all’articolo 1, commi 2 e 3, della legge 14 dicembre 2000, n. 376.

[3] Art. 10 della Convenz. Di Strasburgo il 13 novembre 1987, ratificata e resa esecutiva in Italia con legge 4 novembre 2010, n. 201.

© Riproduzione riservata
– See more at: http://www.laleggepertutti.it/36000_aggressione-dei-cani-nuove-norme-per-lincolumita-pubblica#sthash.UIVZ45Rq.dpuf

http://www.asaps.it/nuovo/downloads/files/2013-DM-MINSAL-13_08_06_(Ord_06_08_2013-Tutela_incolumita_pub_aggressione_cani).pdf

Aggressione dei cani: nuove norme per l’incolumità pubblica ultima modifica: 2013-11-10T17:01:40+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • ZIODODO'

    MA SCUSATE !!!!! AVETE DIMENTICATO LA COSA PIU’ IMPORTANTE !!!! CHE QUI SIAMO A MANFREDONIA E NON AL NORD DUNQUE LE NORME SARA’ SOLO PER I PIU CIVILI !!!!!!!


  • MICHELE STROGOFF

    le persone civili si sanno autoregolamentare, somo le tante persone incivili che hanno bisogno delle norme.


  • Manfredonia incivile

    OLTRE AI SUPER GAGATONI DEI NESSUNO GROSSA TAGLIA E SPESSO FANNO SPAVENTARE ANCHE LE DONNE INCINTE PER IL CORSO E PER I VIALI E TANTI CAFONI E CAFONE ENTRANO ANCHE NELLE RIVENDITE CON IL CANE AL SEGUITO!!
    AH SI MANFREDONIA CI FOSSERO I VIGILI CHE FAREBBERO LE MULTE!! SI PERMETTE DI ANDARE A ZONZO SENZA LA MUSERUOLA AI BESTIONI DI TREBBE SANARE IL BILANCIO COMUNALE!!


  • Matteoubiond

    E per quando riguarda i cani randagi chi se ne deve occupare?
    Lo stato deve anche provvedere a questo e non pensare solo alle cose più semplice e che ha il dovere di fare rispettare queste leggi?
    A dire è facile e fare che è difficile.


  • pasquale

    Ci sono pitbull e dobermann che girano tranquillamente senza guinzaglio.
    Ero in villa con mio figlio e i due padroni, (due ragazzi di 16/17 anni), dicevano che erano “tranquilli”!


  • luisa

    anno fatto bene fatte le multe salate e poi vedi se le rispettano


  • Corto Maltese

    @Manfredonia incivile: se ho il cane al guinzaglio vado ovunque voglio e se hai paura ti tieni alla larga!


  • EDWARD CULLEN

    Ci sono tantissimi ragazzi che hanno la moda del pitbull quei cani per legge devono essere portati con guinzaglio e museruola,e non come fanno tantissimi ragazzi senza responsabilità di portare un pitbull,rottweiler ecc sciolti.ci può essere anche a passare una signora incinta che si spaventa del cane sciolto perciò il proprietario deve assolutamente portare il cane con museruola e con guinzaglio anche se è il più bravo del mondo


  • EDWARD CULLEN

    X matteoubiond.per cani randagi non ci sono leggi perché purtroppo non hanno nessuno che si prende responsabilità perciò lasciate stare i cani randagi perché secondo me sono più tranquilli di quelli che vivono in casa e vengono addestrati


  • Corto Maltese

    @EDWARD CULLEN: non esiste una legge che impone la museruola solo per il tipo di razza del cane. ciao.


  • EDWARD CULLEN

    X corto maltese.specifico di più quella razza perché sono i più pericolosi


  • Rosanna

    Tassa sui cani!!!!


  • ceunsolocapitano

    ma lasciamo in pace i cani sono certi padroni incivili da educare e multare


  • Corto Maltese

    tassa su rosanna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This