FoggiaSport
Decidono la doppietta di Diamanti ed il gol di Bruno

Il Foggia cade in terra toscana

In avvio di ripresa, strepitoso Bizzarri, che salva tutto su un tocco molto preciso di Raicevic da pochi passi


Di:

Al “Picchi” di Livorno, i rossoneri escono battuti per 3-1 al cospetto degli amaranto padroni di casa, dopo una gara dall’alto tasso agonistico: decidono la doppietta di Diamanti ed il gol di Bruno; vana la marcatura di Loiacono, che firma il momentaneo 1-1 nel primo tempo.

Mister Gianluca Grassadonia schiera un 4-3-3 in cui Bizzarri difende i pali, con Kragl e Martinelli terzini, mentre Camporese e Ranieri giocano al centro della retroguardia; in mediana Gerbo e Deli affiancano Agnelli, con Cicerelli e Galano a sostegno della punta Iemmello. Partenza in salita per i rossoneri, che al 4’, con Diamanti che va via in slalom e trafigge Bizzarri, si trovano a dover rincorrere fin da subito. Risposta ospite che arriva dai piedi di Cicerelli, la cui conclusione ravvicinata trova i guantoni di Mazzoni. Al quarto d’ora Diamanti tenta il jolly da centrocampo, Bizzarri con la punta delle dita manda la sfera sulla traversa, evitando un gol fatto. Minuto 24, contrasto tra Canessa e Camporese, il difensore è costretto a lasciare il campo: al suo posto Loiacono. È proprio il neo-entrato a siglare l’1-1: bella iniziativa sulla destra di Iemmello, sfera sul secondo palo, dove Loiacono è appostato e deve solo spingere in fondo al sacco. Gara nervosa, con cinque cartellini gialli (per il Foggia ammoniti Ranieri e Gerbo) distribuiti dal direttore di gara. Nel finale la coppia Bizzarri – Ranieri salva tutto su traversone di Fazzi che rischia di favorire Raicevic. Si va al riposo sull’1-1.

In avvio di ripresa, strepitoso Bizzarri, che salva tutto su un tocco molto preciso di Raicevic da pochi passi. Sugli sviluppi dell’angolo concesso, però, arriva il nuovo vantaggio livornese: Diamanti scambia corto con un compagno, poi prova un mancino preciso che non lascia scampo all’estremo difensore rossonero, riportando avanti i suoi. La risposta foggiana giunge dai piedi di Ranieri, che tenta la giocata personale, arrivando ad un passo dal gol del 2-2. Nei minuti successivi, Albano Bizzarri tiene in partita il Foggia, salvando prima su Raicevic e poi sul subentrato Murilo. Al 60’ si rivede Mazzeo, che sostituisce Gerbo per dare maggiore peso all’attacco rossonero. Alla mezz’ora arriva il tris toscano: su ripartenza, Diamanti riceve in buona posizione e serve l’accorrente Bruno, che dal limite batte Bizzarri e chiude il match. Il finale è caratterizzato da bassi ritmi, da segnalare la punizione di Cicerelli respinta con i pugni da Mazzoni. Non accade altro, al 94’ arriva il triplice fischio: il Foggia cede per 3-1 al Livorno, rimediando il quinto K.O. stagionale.

Area Comunicazione Foggia Calcio

Il Foggia cade in terra toscana ultima modifica: 2018-12-10T09:38:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This