Teatro

Roseto Valfortore, ritorno alla ‘vita rurale’ per i falò di Sant’Antonio Abate


Di:

FalòSant'AntonioAbate

FalòSant'AntonioAbate

Roseto Valfortore – CONTO alla rovescia, a Roseto Valfortore, per i due giorni di festa dedicati a Sant’Antonio Abate. Il 16 e il 17 gennaio il paese vivrà la sua Festa dei Fuochi con due giorni di eventi. Sabato, in Largo Croce e in altri punti del borgo, grazie alla collaborazione della Proloco e di alcuni ristoranti convenzionati, sarà possibile degustare tutte le pietanze tipiche del paese e assistere all’accensione dei falò. Nel pomeriggio, inoltre, sarà inaugurato l’antico forno a paglia che il Comune di Roseto Valfortore ha reso oggetto di un accurato intervento di restauro e di recupero funzionale. Il vecchio forno a paglia di Roseto Valfortore, l’unico “sopravvissuto” dei 7 un tempo funzionanti, sfornerà pane caldo e pizza offrendo saporite degustazioni. Il 17 gennaio la Festa dei Fuochi continuerà nel pomeriggio con la suggestiva processione della statua di Sant’Antonio Abate. Quella dedicata a Sant’Antonio è una Festa molto sentita a Roseto Valfortore, probabilmente in virtù dell’ancora forte vocazione agricola del comune. Nato nel terzo secolo dopo Cristo, eremita nel deserto egiziano, vissuto per scelta in compagnia di soli animali di cui è Santo Protettore, la fantasia contadina ha fatto di Sant’Antonio Abate una figura sacra strettamente collegata alla vita rurale e, in particolare, alla ripresa dell’attività agraria. Tra le manifestazioni cerimoniali di cui si compone la festa, la più appariscente è sicuramente quella dell’accensione dei fuochi. Già alcuni giorni prima della ricorrenza, in paese inizia la raccolta della legna che è accumulata in grandi covoni.

Roseto Valfortore, ritorno alla ‘vita rurale’ per i falò di Sant’Antonio Abate ultima modifica: 2010-01-11T10:42:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This