Manfredonia

Anniversario scomparsa A.Ciavarella, legale: anche in anonimo parlare


Di:

Alessandro Ciavarella (fonte image: ilcapoverso.it)

Alessandro Ciavarella (fonte image: ilcapoverso.it)

Manfredonia – DALL’UNDICI gennaio 2009 all’undici gennaio 2012. Un mistero lungo 3 anni avvolge la scomparsa di Alessandro Ciavarrella ( La vicenda) nativo di Monte Sant’Angelo. “L’appello della madre e delle sorelle del giovane al tempo 17enne – afferma il legale della famiglia Katia Spagnuolo – è di non dimenticare Alessandro e di continuare a cercarlo”. “La famiglia spera che Alessandro possa fare ritorno a casa, una speranza che al momento resta, nonostante il tempo trascorso, ancora viva. Ma nessuna notizia di Alessandro, a distanza di tre anni da quella fredda domenica dell’11 gennaio 2009, che uscì di casa la mattina poco prima delle dieci, rassicurando i familiari che sarebbe tornato per l’ora di pranzo. Che il ragazzo sia probabilmente morto lo temono in molti, ma restano misteriosi i motivi per cui qualcuno potesse volerlo uccidere”.

“Il dolore della madre e delle sorelle è straziante, non sapere nulla della fine del proprio congiunto e non avere un posto su cui piangerlo rende ancora più dolorosa questa tragedia. Partendo dal presupposto che di sicuro qualcuno possa fornire notizie in merito, la famiglia continua a sperare che quel qualcuno, anche in forma anonima, possa lenire tanto dolore”, conclude il legale.

Ed è mistero fitto anche sulla sorte di un altro ragazzo di Mattinata (FG), Francesco Simone, scomparso all’età di 25 anni, a distanza di pochi mesi dalla scomparsa di Ciavarrella. In entrambi i casi continuano le indagini degli inquirenti.

11.01.2011. Video corteo, intervista con sindaco Ciliberti, F.Piemontese, A.Loconsole


Redazione Stato, gdf@riproduzione riservata

Anniversario scomparsa A.Ciavarella, legale: anche in anonimo parlare ultima modifica: 2012-01-11T16:29:38+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • lettore attento

    Squallida la speculazione di certi legali, quasi ogni giorno sui giornali per un pò di pubblicità e mai in tribunale nelle aule come si converebbe ad un vero legale. Finiamola per piacere.


  • inquirente

    a quale foro apparterebbe l’avvocato?


  • l'estimatore

    Chiunque abbia offeso il deooro dell’avv. Spagnuolo lo fa solo per invidia e basta. Frustrati!!!!!


  • Gervaso

    l’invidioso è un impotente incapace di rassegnarsi….


  • Gbran

    l’invidioso mi loda senza saperlo……


  • Quarto grado

    la divulgazione di queste notizie e questi appelli sono sconci.


  • Katia spagnuolo

    Ricordo a qualcuno che la polizia postale può risalire ai vostri nominativi ed account. Saluti e ringrazio chi apprezza il mio lavoro.
    avv. Katia Spagnuolo.


  • censore

    mero esercizio diritto cronaca…e che cavolo, avvocato, come è suscettibile!!!!


  • Redazione

    CORTESEMENTE MODERAZIONE.

    Vi invitiamo ad esprimere tutte le vostre opinioni (opinioni limitate dalla disciplina), tutto quello che riterrete più opportuno ma con moderazione.

    Grazie, RED.


  • Alberto Sordi

    Giusto l’invito alla moderazione rivolto dal Direttore,tuttavia, è bene rilevare che l’art.31 della Costituzione, oltre a sancire che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, consente e garantisce ad ogni cittadini la libertà di opinione e pensiero.


  • Katia spagnuolo

    Prego gentilmente la Redazione, attesa la gravità e la serietà della notizia, di voler procedere allo stralcio di tutti i commenti che non hanno nulla a che fare con la notizia stessa e di voler vigilare in tal senso sui messaggi non firmati.
    NEL RISPETTO DEL DOLORE DI UNA FAMIGLIA.
    Grazie a tutti.


  • spagna

    Peccato che l’Avv. si firma ma tu Albertone??????


  • assessore legalità

    sera,quante belle parole,quanti anonimi da questo parte la nostra omertà e su Alessandro l’omertà è tanta.
    sono sempre vicino alla famiglia.
    donato taronna


  • assessore legalità

    cqm lasciate lavorare l’avvocato e le forze dell’ordine se potete almeno invece d dire fesserie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This