Edizione n° 5257

BALLON D'ESSAI

IRONIA // Fiorello sui Ferragnez: “Da Fazio scopriremo la verità, sempre che il Codacons non lo impedisca”
23 Febbraio 2024 - ore  10:05

CALEMBOUR

GOSSIP // Ferragnez, è davvero crisi? L’ombra del bluff dietro la separazione
23 Febbraio 2024 - ore  17:24
/ Edizione n° 5257

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Caporalato, arresti a Foggia e a Zapponeta. Sindacati “Garantire dignità lavoratori”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
11 Febbraio 2020
Foggia // Manfredonia //

Foggia, 11 febbraio 2020. “Garantire la piena dignità personale e la dignità di lavoratori senza distinzione di nazionalità significa combattere nei fatti e realmente la lotta contro lo sfruttamento. E’ solo con la piena collaborazione tra forze dell’ordine, imprese, forze sociali ed istituzioni che una terra come la Capitanata, già sofferente per la mancanza di sbocchi lavorativi, può vincere la sua partita contro l’illegalità ed il crimine.” È il commento di Lorenzo Di Varsavia, Segretario Generale della FAI Cisl di Foggia, a seguito degli arresti operati stamani dalle forze dell’ordine che hanno visto coinvolti alcuni titolari di aziende agricole. “Condividiamo appieno lo sforzo senza soste delle forze dell’ordine impegnate per arginare l’illegalità e lo sfruttamento di tanti braccianti costretti a vivere in situazioni lavorative intollerabili, massacranti e lontani da un mimino che posa definirsi umanità. Noi siamo in prima fila nel contrasto all’irregolarità lavorativa, retributiva e contrattuale, siamo e saremo sempre dalla parte del lavoro giusto unito alla sacrosanta dignità di persona che va assicurata a chiunque perché la lotta allo sfruttamento e una lotta di legalità” aggiunge Di Varsavia. “Non è più rinviabile il tempo di alleanze con tutti gli attori coinvolti in un processo di ripristino della basi elementari di dignità, tutela lavoristica e dei diritti inalienabili – aggiunge Carla Costantino, Segretario Generale della Cisl di Foggia – Vanno attivati tutti gli strumenti che sono stati ipotizzati nei tanti vertici istituzionali, che non hanno ancora trovato piena applicazione come i piani di trasporto per i lavoratori ed il sistema di alloggiamento per i braccianti stranieri”.

5 commenti su "Caporalato, arresti a Foggia e a Zapponeta. Sindacati “Garantire dignità lavoratori”"

  1. Si arresta…ma i vero lavoro dov’è? I diritti dove sono? Tutto a prova di quest’epoca ignorante e ladra…Indaghiamo su tutte le proprietà…espropriamo tutte le proprietà che non sono al servizio di tutti….indaghiamo sui soldi…come si sono formati certi patrimoni…..

  2. La prima cosa da vedere ,è anche il mobbing che si fà in aziende pubbliche e private in dignità dei diritti dei lavoratori ,molto attuale ma poco visto!

Lascia un commento

“Quando hai lasciato il sistema e hai preso il premio, i combattimenti sono finiti e i cacciatori si sono sciolti. Sai com’è. Sono mercenari. Non sono fanatici.” Carl Weathers (Greef Karga)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.