Scuola e Giovani
L’Ateneo è stato tra i primi in Italia a intuire l’importanza della certificazione relativa alla qualità di vita dei ricercatori

Logo HR, il ispettori della CE in visita all’Università di Foggia


Di:

Foggia, 11 maggio 2019. Martedì prossimo, 14 maggio, l’Università di Foggia ospiterà gli ispettori della Commissione Europea (DG Ricerca e Innovazione) ai quali è stato affidato il compito di valutare la nuova strategia HRS4R e il documento OTM_R (“Assunzione aperta, trasparente e su base meritori dei ricercatori”), approvati dal Senato accademico e conseguente adottati
dall’Ateneo (https://www.unifg.it/ricerca/hrs4r/versione-italiana) nel 2018.

I valutatori – esperti di politiche e strategie di risorse umane e ricerca scientifica – inviati dalla Commissione Europea sono Conor O’Carroll *(consulente per le politiche sulla ricerca e istruzione
superiore, presidente del gruppo direttivo dell’ERA sulle risorse umane e la mobilità, proveniente da Dublino); *Stéphanie Rossard *(responsabile delle partnership europee ed internazionali, proveniente dall’Université de Technologie de Compiègne in Francia); e *Grytsje van der Meer *(consulente per le politiche sulle risorse umane, proveniente dall’Ufficio Risorse
Umane – Settore innovazione dell’Università di Groninge in Olanda).

Dal 10 marzo 2010, l’Università di Foggia è stata riconosciuta come “Istituto di eccellenza per la gestione delle risorse umane nella ricerca” grazie all’implementazione di una strategia che ha incluso i principi dettati dalla Carta europea dei ricercatori e dal Codice di condotta per la loro assunzione, pubblicati nel 2005 dalla Commissione Europa. *Questo le ha consentito di utilizzare ufficialmente il logo HR, stabilmente collocato – in tutta la comunicazione, nella corrispondenza e negli atti formali – accanto a quello istituzionale, ormai da quasi 10 anni.

«Potrebbe sembrare un dettaglio – commenta la prof.ssa Mariarosaria Lombardi, ricercatrice in Scienze merceologiche al Dipartimento di Economia e coordinatore scientifico delle attività relative al logo HR – *ma l’Università di Foggia è stata tra le prime in Italia e in Europa a intuire questa necessità, la necessità di dotarsi di una strategia e un piano di azioni che rendesse la carriera dei ricercatori più sostenibile e competitiva a livello internazionale. Oggi, a dieci anni da quella scelta, possiamo dire che l’Università di Foggia è stata pioniera in un territorio che a molti, anche adesso, continua ad essere straniero. In Italia, infatti, sono solo 13 gli istituti di ricerca a potersi fregiare di tale titolo ovvero essere riconosciuto a livello europeo come istituto di eccellenza per la gestione delle risorse umane nella ricerca».

 

Logo HR, il ispettori della CE in visita all’Università di Foggia ultima modifica: 2019-05-11T11:56:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This