Politica
La quota del fondo AIFA per la Puglia, per il triennio 2012-2013-2014, ammonta complessivamente a 1milione 892mila 944euro

Giunta Regionale. Le delibere della Sanità

La quota fissa di 150mila euro è stata già erogata alla nostra Regione


Di:

Autorizzazione alla sottoscrizione di Convenzioni con AIFA finalizzate all’erogazione dei Fondi di Farmacovigilanza attiva relativi agli anni 2012-2013-2014

La Giunta regionale ha autorizzato il Dirigente pro tempore della Sezione Risorse strumentali e tecnologiche a stipulare le Convenzioni tra la Regione e l’AIFA, con l’obiettivo di accedere alle quote del 40% destinate al funzionamento del Centro Regionale di Farmacovigilanza (CRFV), del 30% destinate ai piani di attività regionali e ai progetti regionali e del restante 30% destinate ai piani di attività multi regionali.

 

La quota del fondo AIFA per la Puglia, per il triennio 2012-2013-2014, ammonta complessivamente a 1milione 892mila 944euro. La quota fissa di 150mila euro è stata già erogata alla nostra Regione.

I fondi da recuperare sono quindi:

697.178 (40%) per i funzionamento del CRFV

522.883 (30%) per i progetti e  i piani di attività regionali

522.883 (30%) per i progetti e i piani di attività multiregionali

 ——————————————————-

Misure per la razionalizzazione della spesa per Dispositivi Medici – Individuazione delle classi CND prioritarie ai fini dell’implementazione delle azioni di appropriatezza e governo inerenti i Dispositivi Medici acquistati direttamente dalle strutture sanitarie pubbliche del SSR.

La delibera approvata oggi in Giunta contiene le linee guida per la razionalizzazione della spesa relativa ad alcune categorie di Dispositivi medici di maggiore impatto. Tra i beni acquistati infatti dal Servizio Sanitario Nazionale circa un terzo è costituito dai Dispositivi medici, il cui tetto di spesa è stato confermato essere del 4,4% della spesa sanitaria pubblica totale.

 

Prendendo come riferimento il valore del Fondo Sanitario Regionale per l’anno 2017 indicato nei rapporti di monitoraggio dell’AIFA che per la Regione Puglia è pari a € 7.409.355.958, il tetto di spesa per i Dispositivi Medici per l’anno 2018 del 4,4% per la Regione Puglia è fissato in 326.011.662,15 euro. La spesa però per i dispositivi medici acquistati direttamente dal Servizio Sanitario Regionale nel 2017, è risultata pari a  463.241.000, con uno scostamento del 42% circa rispetto al tetto di spesa del 4,4 % previsto per i dispositivi medici, con un aumento di due punti percentuali rispetto allo scostamento dell’anno precedente.

 

Con la delibera approvata in Giunta si individuano i Dispositivi medici che hanno maggiore impatto sulla spesa sanitaria delle Aziende pubbliche del SSR e si dà mandato ai Direttori Generali di potenziare, in maniera prioritaria per le categorie di Dispositivi medici attenzionate (in particolare nel classi CND), le attività di controllo nei confronti degli operatori sanitari, avviando anche azioni volte a implementare l’appropriatezza d’utilizzo e di approvvigionamento.

 

È stato rinnovato anche il mandato ai direttori generali di proseguire con tutte le azioni finalizzate alla riduzione dei costi di acquisto dei dispositivi medici (incluse la rinegoziazione dei contratti con i fornitori, l’avvio di gare ponte, nelle more della conclusione delle procedure centralizzate da parte del Soggetto Aggregatore regionale, ovvero l’adesione ad eventuali convenzioni Consip attive).

Giunta Regionale. Le delibere della Sanità ultima modifica: 2018-07-11T15:36:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This