Manfredonia
Nota del sindaco Riccardi, che allega un articolo del prof Italo Magno

“La mia città ha un angelo”

Da un articolo di Italo Magno pubblicato su 'La Grande Provincia' - 1 febbraio 2004


Di:

In momenti particolarmente delicati come questo in cui, per questioni politiche, ho dovuto presentare le dimissioni da Sindaco, rileggere le parole di chi ha creduto in me ringraziandomi per quanto fatto per la città e spronandomi ad impegnarmi ancora di più per la nostra amata Manfredonia, non può che restituirmi nuova linfa ed energie.
Grazie Italo Magno

“Questo articolo mi farà perdere la messa. Io che per tanti anni ho fustigato la mediocrità degli amministratori del Sud (anche se i nostri governanti romani non scherzano), mi debbo ritrovare a parlar bene del nostro Angelo, che ha invertito una tendenza più che decennale per la nostra città, nella quale non s’è mossa foglia, per costruite scuole e strade, o dotate le vie di pubblica illuminazione. Poi è arrivato lui e in qualche anno è riuscito a fare quello che tante amministrazioni precedenti non sono riuscite neanche ad avviare. La viabilità era uno schifo, mentre ora con la costruzione di un cavalcavia lo è certamente meno; e poi edifici, asili e scuole materne, già devastati dall’incuria del passato, sono tornati all’antico splendore.

Ci eravamo abituati, negli anni, a vedere palazzoni obbrobriosi, pura offesa al gusto estetico della tradizione Sipontina – si pensi solo agli imponenti palazzi settecenteschi ed alle artistiche masserie – ed ecco, finalmente, costruiti un paio di edifici pubblici ai livelli del gusto del passato. Giungono persone fin da lontano, per ammirare il sorgere artistico del sole sopra i muri di quella casa dei ragazzi ch’è la scuola “Perotto”; mentre ci lasciano a bocca aperta il vecchio rinnovato ex Ospedale Orsini e la palestra che da Via Dante Alighieri guarda il mare.

Caro Angelo, che protendi ora le tue ali sull’intera nostra provincia (se ne vedono già i segni), pensa alla Piana di Macchia e preparale un futuro rispondente alla sua unica vocazione. Sai bene che quei capannoni, costruiti coi soldi di tutti, non dureranno a lungo. Quando cesseranno i contratti di lavoro in deroga e verrà meno un protezionismo degno di miglior causa, i padroni di nuovo lasceranno quel territorio devastato. Per questo, occorre già cominciare a pensare alle strutture ricettive, alle sale convegni, agli impianti sportivi e ricreativi da costruire; allo spazio da destinare all’approdo di yacht e navi da crociera, lungo il braccio del porto, adesso a basso regime piuttosto che industriale; restituiamo al cielo la giustizia ed agli uomini l’antico paradiso, dove il lavoro non possa più spegnere la luce del sole ed il grande astro abbia modo di benedire coi suoi raggi il sudore degli uomini.”

(Articolo di Italo Magno pubblicato su ‘La Grande Provincia’ – 1 febbraio 2004)

“La mia città ha un angelo” ultima modifica: 2018-07-11T15:43:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • zuridd

    Solo i matti non cambiano idea…


  • Professore in pensione

    Proprio un ..da piazza d’uomo. Caro Sindaco lo conosciamo bene.


  • Pasquino

    Egregio sindaco solamente i ..non cambiano opinione. La dimostrazione, chiara e lampante, la sta dando Italo Magno che ieri inneggiava a lei ed oggi vorrebbe farle dismettere, per sempre, la fascia tricolore. Lei, quanto prima, ritirerà le dimissioni, perché è stata tutta una farsa, così come lo è quello che succede a livello nazionale nel PD. Non avete coraggio e questo è stato detto dai capoccia del PD e Renzi vi domina ed è lui che vi comanda a bacchetta. Lei, comunque, mi ricorda qualcuno che disse i primi cinque anni sono stati per loro e questi sono per me. Se lei manterrà le dimissioni, dimostrando di essere uomo, retto e corretto, sarò il primo a porgerle le mie scuse. Diversamente chi vivrà vedrà. Saluti


  • Pasquetta cugina di Pasquino.

    Caro Pasquino , pasquetta e 2 novembre, lascia stare la tastiera, ti stai bevendo quel poco di cervello rimasto. Salutami l’ Antonellona.


  • Enrica Amodeo

    Riccardi ha preso un articolo di ben 14 anni fa, decontestualizzandolo e destoricizzandolo. Cosa voleva dimostrare? L’unica cosa che al lettore attento appare chiara è che Italo Magno non aveva nessun pregiudizio o preclusione verso il giovane imprenditore che faceva ben sperare per la nostra città. All’epoca Riccardi non era sindaco, non era ancora stato rinviato a giudizio per peculato e corruzione, Manfredonia non era sul lastrico e con un debito enorme che i nostri figli pagheranno per i prossimi 30 anni.
    Il prof.Magno non era Consigliere Comunale e non aveva ancora avuto accesso ai documenti contabili, più volte oggetto di interventi della stessa Corte dei Conti. Persino il Capogruppo del PD e il Vicesindaco hanno preso le distanze da questo personaggio. Italo Magno non ha certo sostenuto la candidatura di Riccardi a Sindaco e penso che gli stessi 13000 cittadini che lo hanno votato, oggi si stanno mordendo le mani.


  • Giulia

    Sig.ra Amodeo, lei pensa proprio male, perché ,chi si sta mordendo le mani è gente che ha votato un ..inconcludente come Magno. Comunque si rilegga o si faccia dire da Magno cosa ha realizzato Riccardi a Manfredonia.


  • Cambiamento

    Italo Magno non si smentisce mai, nonostante sono passati 14 anni non ha perso la voglia di combattere contro chi vuole ancora impiantare industrie che cozzano contro la vocazione turistica di MF .Infatti nei contratti d’aria Italo é
    stato lungimirante , hanno avuto vita breve permettendo a tanti giovani di emigrare o di vendersi per un piatto di lenticchie. Ancora oggi Italo si erge a paladino della piana di Macchia fiutando in tempo altri disastri ambientali e attentati alla nostra salute che vorrebbe perpetrare la nostra amministrazione, è un vero segugio fiuta il bruciato da lontano mille miglia.
    Meno male che l’angelo custode di Manfredonia é sempre stato Italo Magno
    che Dio ce lo conservi ancora a lungo.


  • Lady Oscar

    Cambiare idea è quando vai matto per il panino col wurstel, poi cambi idea e decidi che preferisci il panino con la salsiccia.
    Questo non è cambiare idea, è una figuraccia.


  • cittadino attento

    Rendetevi conto di come avete ridotto la politica e la città.
    Mezzucci da strapazzo, polemiche inutili, invidie, gelosie e articoli di giornali di anni e anni fa tirati fuori per ‘colpire’ gli avversari.
    E’ proprio vero il proverbio ‘la chitarra in mano ai cafoni’, che schifo!


  • Voce del padrone

    L’articolo di “elogio” verso il sindaco di 14 anni fa era un complimentarsi per il lavoro già svolto e lo metteva in guardia da non cadere in progetti aleatorio che lo avrebbero portato alla situazione attuale di fallimento in ogni settore.
    Infatti ,con la sua lungimiranza, Italo gli suggeriva di guardare alla Piana di Macchia e al futuro disastro che avrebbero apportato nel paese il contratto d’aria : emigrazione di molti giovani e promesse mai mantenute per quelli rimasti a elemosinare al suo servizio.
    Italo è un gran segugio con il suo fiuto é riuscito a scongiurare altri disastri ambientali che stavano per abbattersi nel paese e suggerisce ancora oggi di guardare al paese e alla sua naturale vocazione perché lì ci sono prospettive di lavoro per i giovani….


  • Giovanni C.

    Vabbè, ma chi li capisce quei quattro di Manfredonia vecchia.

    Oltre che insultare e diffondere bufale non sanno fare altro.

    #coerenza


  • Nicola

    Signora o signorina Amodeo , la invito, prima di parlare di Riccardi, di sciacquarsi …, inoltre le voglio ricordare che Riccardi a preso 18.000 voti e non 13.000. Stia serena che il professore, personaggio della ,, Manfredonia .., é ben conosciuto a Manfredonia, per le sue doti di.. inconsistenza politica.E si ricordi che , prima eravate in dieci a ballare halli galli , ora siete rimasti in tre a ballare halli galli. Rifletta signora o signorina Amodeo e mi saluti … P.s. Cara redazione gradirei, gentilmente,che non venisse modificato il mio commento. Grazie.


  • cittadino

    Contratti d’aria…fritta + 20 anni di politica amministrativa da strapazzo = Manfredonia di questi tempi e per il futuro dei nostri figli e nipoti.


  • Giorgio


  • cittadino

    A RISCONTRO: ST-ZOOOOO…….Leggere le statistiche. …. Rincuora e rallegra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This