Cronaca
A darne notizia su facebook è l'attivista 5 stelle Grazia Manna

Manna “Trasporto urbano e scolastico del Comune di Troia, udienza al Tribunale di Foggia”

"Le irregolarità accertate, al di là delle valutazioni sulla sussistenza di reati di esclusiva competenza del Giudice penale, certificano secondo l’ANAC l’esistenza di un danno erariale alle casse comunali"


Di:

Sarà discussa domani 12 luglio presso il tribunale di Foggia dinanzi al GUP (Giudice Udienza Preliminare), dott.ssa Marialuisa Bencivenga, la richiesta del P.M., dott.ssa Francesca Romana Pirelli, di rinvio a giudizio del Sindaco di Troia, Avv. Leonardo Cavalieri, e del tecnico comunale, Ing. Ciro Gaudiano, per i reati di tentata induzione indebita, abuso d’ufficio e violenza privata in merito all’appalto del trasporto urbano e scolastico del Comune di Troia di durata novennale aggiudicato alla ditta Metaurobus di Accadia con importo a base d’asta pari a 2.766.196,00 euro.

A darne notizia su facebook è l’attivista 5 stelle Grazia Manna che spiega: potrebbe essere la seduta decisiva, dopo i rinvii delle sedute del 1° febbraio e del 19 aprile, per una decisione in merito alla gara d’appalto, per la quale erano state richieste, a fine 2015, addirittura misure coercitive (arresti domiciliari) del Primo Cittadino di Troia, non andati in porto (come evidenziato dalla sentenza della Corte di cassazione n. 10940 del 6 marzo 2017 nonostante gravi indizi di colpevolezza, riconosciuti in tutti i gradi di giudizio) per una non corretta interpretazione di alcuni articoli del codice di procedura penale da parte dei Giudici del tribunale del riesame di Bari.

L’Avv. Cavalieri e l’ing. Gaudiano si sono sempre dichiarati estranei alla vicenda, ma per il momento non hanno convinto né la P.M. del Tribunale di Foggia che ha disposto, nei loro confronti, arresti domiciliari e richiesta di rinvio a giudizio, né i colleghi di Giunta comunale che si sono costituiti parte civile per difendere il buon nome della Città di Troia e per il recupero di eventuale danno erariale alle casse comunali.

Nella richiesta di rinvio a giudizio il Pubblico Ministero sostiene che “il Sindaco Cavalieri avrebbe chiesto in un primo momento assunzione di personale da lui indicato ed eventuale dazione di denaro successivamente per rinnovare l’appalto, non avendo ottenuto dalla Re Manfredi quanto richiesto, quale istigatore nella predisposizione del Disciplinare di Gara per l’affidamento del servizio di trasporto scolastico ed urbano del Comune di Troia per anni 9, in violazione dell’art. 83 D.LGS. n. 163/2006 e allegato P al DPR n. 207 del 2010 individuava un criterio aritmetico illegittimo delle offerte congegnato con formula tale da annullare l’incidenza numerica della offerta economica più vantaggiosa, condotta che portava a compimento in violazione di legge e dei doveri di imparzialità e di buon andamento della P.A. aggiudicando la gara alla società Metaurobus di Accadia che aveva proposto un’offerta con ribasso dell’1,20% (34 mila euro) su di un importo pari a 2 milioni 766 mila euro, rispetto ad un ribasso del 19,36% (538 mila euro) del consorzio Re Manfredi di Manfedonia, con un danno erariale pari a 504 mila euro per le casse del Comune di Troia”. Al calvario giudiziario del Sindaco si è aggiunta la delibera del 23 maggio 2018 dell’ANAC   (Autorità Nazionale Anticorruzione) nella quale alla luce “del consolidato orientamento giurisprudenziale la formula dell’attribuzione del punteggio non conforme a legge renderebbe illegittima la gara”. Il Giudice Cantone arriva alle stesse conclusioni del P.M. Perilli.

“Le irregolarità accertate, al di là delle valutazioni sulla sussistenza di reati di esclusiva competenza del Giudice penale, certificano secondo l’ANAC l’esistenza di un danno erariale alle casse comunali”.

In conclusione, sostiene la pentastellata troiana, il Comune di Troia starebbe spendendo, per il servizio del trasporto urbano e scolastico: 55.787,19 euro all’anno, a partire dal 15 febbraio 2016, per ogni mese 4.585,20 euro e per ogni giorno 152,84 euro in più di quanto avrebbe speso, nel caso in cui l’appalto fosse stato aggiudicato nel rispetto della legge, il consorzio Re Manfredi.
Il danno erariale ad oggi, a distanza di due anni e 5 mesi, ammonterebbe a circa 135 mila euro.

Non auguro a nessuno di stare nei panni del nostro Primo Cittadino e dei componenti della Commissione in quanto il conto finale si annuncia letteralmente salato.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10210249620951914&id=1682121242

Manna “Trasporto urbano e scolastico del Comune di Troia, udienza al Tribunale di Foggia” ultima modifica: 2018-07-11T15:47:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This