PoliticaStato prima
"Fino al giorno prima mi era stato detto che il governo andava avanti per 5 anni"

Di Maio “Quando Salvini il 7 agosto mi chiamo’ per dirmi..”


Di:

Ritornerebbe con la Lega? ”Mai dire mai nella vita, ma ci ho pensato bene, ho rifiutato la carica di premier di questo Paese, figuriamoci se ci ripenso”, replica Luigi Di Maio, ospite di ‘Di Martedì, di Giovanni Floris nel giorno della fiducia al Conte bis. “Noi eravamo i più scettici su questa alleanza con il Pd. Noi avevamo detto che volevamo andare al voto. Poi mi sono consultato con il Movimento, anche con Beppe Grillo, che ha sostenuto questo governo. Poi abbiamo messo l’accordo al voto su Rousseau. Poi quando mi sono seduto al tavolo mi hanno stupito positivamente”. E in risposta a una domanda di Floris sulla scatoletta di tonno ‘protagonista’ del dibattito politico Di Maio ha detto: ”Il tonno è degli italiani, perché nella scatoletta ci sono le risorse finanziarie degli italiani…”.

Il leader del M5S parla, poi, di un messaggino ricevuto più di un mese fa dall’allora ministro dell’Interno. “Il 7 agosto ho ricevuto un sms da Matteo Salvini che diceva ‘vedi che Conte ti deve dire una cosa'” rivela Di Maio. “Fino al giorno prima mi era stato detto che il governo andava avanti per 5 anni, non ci sono problemi. Io l’ho richiamato e mi viene detto che non si può più andare avanti, perché i miei non li tengo più, questo governo deve cadere… Io gli ho detto ‘arriviamo al taglio dei parlamentari a settembre e lui mi ha detto ‘non ci si arriva’…”.

fonte adnkronos

Di Maio “Quando Salvini il 7 agosto mi chiamo’ per dirmi..” ultima modifica: 2019-09-11T07:59:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This