Cultura

Foggia, ‘Prima di Darwin. Dal Mare all’Oceano’


Di:

Darwin_da www.GianlucaVisconti.it

Darwin_da www.GianlucaVisconti.it

Foggia – FISSATO per il prossimo venerdì 18 dicembre 2009, alle ore 18.30 presso il Museo del Territorio, l’inaugurazione della mostra “Prima di Darwin… Dal  Mare all’Oceano. L’Europa oltre Le Colonne d’Ercole”, aperta sino al 23 gennaio 2010. Si tratta di una rassegna biblio-cartografica, curata da Antonio Ventura che, nella ricorrenza del bicentenario della nascita di Charles Darwin, presenta una selezionata rassegna di edizioni antiche d’argomento geo-cartografico, religioso, storico-politico, naturalistico, apparse nel corso dei due secoli precedenti la stampa della pubblicazione di Darwin sui risultati della spedizione condotta a bordo del “Beagle”, brigantino a dieci cannoni della Royal Navy, nelle acque del continente australiano.
Le opere esposte nella mostra riguardano quella letteratura con cui, tra la fine del 1500 e la prima metà del 1800, navigatori, esploratori, mercanti, cartografi, missionari, naturalisti illustrarono alla vecchia Europa il mondo che si trovava al di là di quella ideale porta tra il Mediterraneo e l’Oceano, un tempo chiamata “Colonne d’Ercole”, oggi Stretto di Gibilterra.  La mostra parte dai rari trattati geo-cartografici stampati tra Cinquecento e Ottocento, di Matteo Ricci, di Philipp Cluver, di Claude Buffier, di Laurence Echard, di Denis Martineau du Plessis, di Jean Baptiste Ladvocat, per giungere alle varie relazioni coeve riguardanti le contrade più remote della terra, come, per citarne qualcuna, quelle sull’India di Orazio Torsellini e di William Robertson, l’altra sull’opera dei Gesuiti in Asia di Daniello Bartoli, la descrizione dei regni del Congo, di Matamba e dell’Angola di Giovanni Antonio Cavazzi e del Senegal di Pierre Raymond Brisson, i resoconti sul Giappone di Pierre Marquez e di Jean Crasset e quelli sulla Cina di Alvaro Semedo e di Jean Baptiste Gabriel Grossier, gli appunti di viaggio nelle Indie Orientali di Luis Camoes e di Gaetano Pietro Maffei, le relazioni sul Cile e sul Perù di La Barbinais le Gentil, sul Nord Ovest dell’America di John Meares, su Persia e Turchia di Thomas Salmon e le opere letterarie scritte da Pietro Chiari e da Seriman Zaccaria sulla scorta delle relazioni di viaggio nei paesi australi, per terminare con il diario del viaggio in Oceania sul“Beagle”, dal 1831 al 1836, pubblicato da Charles Darwin.  Il legame di tali edizioni con il territorio è costituito dal fatto che sono tutte conservate presso la Biblioteca Provinciale “La Magna Capitana”di Foggia. Sul contenuto della mostra è stato stampato dall’editore Claudio Grenzi un elegante catalogo che illustra questo prezioso ed originale patrimonio bibliografico su argomenti di storia, di geografia, di scienze naturali, di religione, di arte…, ma anche di attualità, perché proprio quei paesi che, come la Cina, l’India, il Brasile, l’Iran ed altri Stati dell’Africa e dell’Asia, ancora nella prima metà secolo XIX, apparivano marginali e lontani dal mondo civile ed industrializzato, sono oggi i nuovi protagonisti della politica e dell’economia mondiale. La mostra potrà essere visitata gratuitamente tutti i giorni, esclusi la domenica ed i festivi, dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 17 alle 19.

Foggia, ‘Prima di Darwin. Dal Mare all’Oceano’ ultima modifica: 2009-12-11T13:22:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This