Regione-Territorio

Incontro all’Assessorato Sanità per servizio 118 e volontari


Di:

Corridoio Pediatria (immagine by Stato)

Corridoio Pediatria (immagine by Stato)

Bari – SI è svolta stamane, nell’Assessorato alle Politiche della Salute, una manifestazione promossa dall’Associazione di Volontariato “OER” di Bari che assicura, insieme ad altre associazioni di volontariato, il servizio di emergenza urgenza sanitaria non medicalizzata per conto di diverse ASL nell’ambito del Servizio Emergenza Urgenza Sanitaria “118” di Puglia. Al centro dell’incontro è stato posto il problema che vede coinvolte decine di volontari che stanno ricevendo accertamenti fiscali da parte dell’Agenzia delle Entrate circa i rimborsi spese che i volontari del 118 ricevono dalle medesime associazioni per l’attività di pubblica utilità svolta in favore dei cittadini. L’Associazione ha chiesto alla Regione di sostenere le ragioni di un servizio di pubblica utilità che non ha scopi di lucro e che ha garantito in questi anni il soccorso in emergenza ai cittadini. Su questo punto la Regione nel riservarsi di approfondire anche gli aspetti giuridico – amministrativi ha comunque confermato l’importanza del servizio svolto dalle associazioni nell’ambito del sistema di emergenza urgenza e che ha garantito in questi anni il progressivo miglioramento in termini di efficienza del 118 di Puglia. Inoltre, l’Associazione ha posto il problema legato alle prospettive di ulteriore strutturazione del servizio svolto dai volontari. Su questo tema, la Regione com’è noto è impegnata nel processo di riorganizzazione del servizio di emergenza urgenza sanitaria dell’intera Puglia con particolare riferimento all’area degli interventi diretti al soccorso sanitario dei cittadini anche mediante il processo di internalizzazione già avviato in alcuni territori e che mira a garantire maggiore efficienza, equità e certezze anche agli operatori addetti. Infine, l’Associazione ha sottoposto all’attenzione della Regione la necessità di promuovere la verifica costante sulla corretta gestione dei servizi da parte delle associazioni nel loro insieme al fine di evitare possibili abusi o distorsioni. La Regione ha assicurato che solleciterà le Aziende Sanitarie Locali ad intensificare i controlli già in essere sull’attività e la gestione delle associazioni contrattualizzate per l’erogazione dei servizi di soccorso in emergenza urgenza. A tal proposito, l’Associazione ha sottolineato l’importanza che le stesse ASL assicurino puntualità nel pagamento dei rimborsi al fine di non aumentare la sofferenza finanziaria delle associazioni. La Regione nel evidenziare che già oggi i tempi fissati di pagamento sono assolutamente contenuti (60 giorni) verificherà, comunque, attraverso le ASL che tali termini siano sempre effettivamente rispettati.

Incontro all’Assessorato Sanità per servizio 118 e volontari ultima modifica: 2009-12-11T19:46:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This