Cultura

‘L’omaggio ai dauni’ di Canistro attraverso una scultura su pietra


Di:

Omaggioaidauni_PaserManfredonia – DAL latino “ sculpere”, scolpire,  intagliare, “dare vita e forma a un materiale, renderlo unico, non importa se di valore inestimabile, o meno: questa è la scultura, un’arte che nel tempo ha mostrato la sua infinita  versatilità, un’arte che trova le sue radici nel mondo classico, ma che oggi grazie all’opera di alcuni artisti locali riesce a diventare icona e immagine della nostra storia, del nostro  popolo. “ Omaggio  ai  Dauni “ è il titolo della mostra personale di “scultura su pietra” di Pasquale Canistro, scultore autodidatta, di  San Giovanni  Rotondo sul Gargano, che da tempo si  dedica alla scultura promuovendo  tra alcuni giorni a Manfredonia una  mostra in cui la sua arte si trasforma in un omaggio alla sua terra, e a coloro che sono stati i nostri progenitori i  “Dauni”, antica popolazione abitante nella parte settentrionale della Puglia anticamente chiamata Daunia, e che oggi  coincide approssimativamente con la Provincia di Foggia. Come già  accennato Pasquale Canistro, autodidatta scopre involontariamente questa  passione, quando in aeroporto per puro caso trova una scheggia di ardesia, roccia  metamorfica, impiegata in vari settori. Di lì inizia un lungo percorso  che lo porterà ad uno stage in Liguria, regione in cui sono presenti varie cave di ardesia; da qui dopo varie esposizioni torna a San Giovanni Rotondo dove  si diletterà a ricavare proprio dal Gargano, quelle tipiche pietre su cui la sua mano inciderà per omaggiare il popolo dei  Dauni; opere scolpite su pietre  locali a sancire il legame profondo con le proprie radici; volti scolpiti su blocchi di pietra naturali lasciati lì dalla natura che ne offre come dono a chi    possa darne il  giusto valore, senza violentarne la naturale imperfezione. Cornici in ardesia e oggettistica varia, pietre carsiche garganiche, pietre  depositate sul fondo del lago di Cagnano Varano per poi ritrovarle  improvvisamente invecchiate dalla natura selvaggia, semplici pietre su cui il tempo lascia la sua improntaquasi a sigillo di una natura non governabile  dalla mano umana, ma che solo amanti di essa stessa e della sua ricchezza  riescono ad apprezzarne  e  a farne  risaltare  il  giusto  valore; ed è così che nella scultura su pietra di  Pasquale Canistro vi ha trovato la sua giusta  collocazione. La mostra “Omaggio ai Dauni” è presentata dalla  Provincia di Foggia,Assessorato al Turismo, P.A.S.E.R. protezione civile e volontariato e dalla Città di Manfredonia, con sede a Palazzo  dei Celestini- Manfredonia dal  15 al 23 dicembre  2009 ore  10.00/ 13.00 – 17.00 20.30, con  inaugurazione  martedì 15 dicembre ore 19.30 . Un evento artistico  irripetibile per la  città, denso  di  significati  che  oltrepassano  l’intrinseca eccellenza  della sua tecnica nel progettare l’opera  in  sè,  ma  avvalendosi  di  quella  portata storica  e  antropologica del territorio  di capitanata, attraverso  cui  Pasquale  Canistro  ha  omaggiato  il  popolo  dei dauni,  ricordando  che l’arte  è  di  tutti  ed  è  rivolta  a tutti,  in particolar  modo  quella  che  ci  appartiene e  nel contempo  costruisce la nostra  identità.

‘L’omaggio ai dauni’ di Canistro attraverso una scultura su pietra ultima modifica: 2009-12-11T01:16:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This