Economia

De Leonardis contro Trenitalia: “Lotta contro tagli è guerra di civiltà”


Di:

Ferrovia (http://win.tuttocasarano.it)

Foggia – “Sono contento che la protesta contro la politica scellerata messa in atto dai vertici di Trenitalia sia ogni giorno sempre più generalizzata e condivisa. Una battaglia che sta valicando i limiti territoriali, coinvolgendo pure numerosi parlamentari di ogni schieramento, oltre che associazioni e movimenti in prima linea in difesa dei cittadini e dei consumatori”. Questo l’entusiasmo espresso, in una nota, dal consigliere regionale UdCap, Giannicola De Leonardis.

L’esponente centrista si pone sulla scia delle dichiarazioni degli ultimi giorni, di fatto sostenendo la linea dura lanciata dal Governo regionale nei confronti di Trenitalia, rea di attuare una politica di tagli penalizzante per la Puglia. “Uno degli effetti più devastanti delle scelte di Trenitalia – lamenta De Leonardis – è quello inaccettabile di isolare il Nord dal Sud Italia, con una serie di tagli dei collegamenti notturni, costringendo i passeggeri in particolare dei ceti meno abbienti a viaggi indecorosi con un paradossale aumento dei disagi e non solo del prezzo dei biglietti”.

Così, appunto, “ribadisco il pieno appoggio al presidente Vendola in una battaglia prima di tutto di civiltà, per impedire una secessione di fatto e garantire i diritti di migliaia e migliaia di studenti, pendolari, lavoratori fuorisede, extracomunitari, di chiunque – cittadino e turista – meriti di viaggiare in condizioni decorose e su mezzi ben diversi dai carri bestiame che dobbiamo subire nostro malgrado”. Il tutto, nel contesto del diritto alla mobilità: “È necessario ribadire il diritto alla mobilità, pieno e incondizionato, e difendere decenni di conquiste che non possono essere archiviati per decisioni improvvide di sedicenti manager ben pagati dai contribuenti di tutta Italia, Sud compreso”.

“Mi auguro -conclude Da Leonardis – che questa battaglia acquisisca sempre maggiore consenso e partecipazione, per indurre il Governo nazionale ad intervenire prontamente su Trenitalia e ripristinare i collegamenti precedenti, mantenendo i posti di lavoro, reintegrando il personale addetto ai servizi notturni e salvando la dignità di chi viaggia e deve continuare a farlo senza svenarsi e senza umiliarsi, stipato come una sardina e in piedi per lunghissime ore in carrozze gremite fino all’inverosimile. Tutto questo mentre i tagli sarebbero motivati e giustificati da una domanda inferiore alle aspettative, come dire: la beffa oltre al danno”.

Redazione Stato

De Leonardis contro Trenitalia: “Lotta contro tagli è guerra di civiltà” ultima modifica: 2012-01-12T14:39:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This