Regione-Territorio

Sos Impresa, Confesercenti Foggia: “Istituzioni cambino passo contro criminalità”


Di:

http://www.pinomasciari.it

Foggia – DOPO il resoconto pubblicato ieri da Stato (Focus), Confesercenti Foggia commenta, attraverso un comunicato stampa, i risultati emergenti dal XIII report dello sportello SOS Impresa. A prendere la parola, il presidente provinciale, Carlo Simone: “La crisi che investe la provincia di Foggia potrebbe essere, così come per il livello nazionale, utilizzata dalla criminalità organizzata per condizionare l’economia legale e fomentare quella illegale del sommerso. Serve un cambio di passo delle istituzioni: niente sponde politiche, niente appalti, assunzioni, investimenti che anche inconsapevolmente potrebbero essere all´ombra della criminalità. La denuncia deve diventare un fatto di massa e fare delle persone che hanno questo coraggio degli eroi. E’ questo l´impegno su cui le organizzazioni si devono spendere”.

Continua il presidente dell’Associazione provinciale del Commercio, Turismo, Distribuzione, Servizi e piccole e medie imprese produttive tra le più attive sul fronte della legalità: “un percorso in grado di favorire il controllo del territorio attraverso l’istituzione di una Consulta della Legalità in ogni Comune e Ente Locale che genera appalti e richieste di forniture rilevanti, maggiore rete tra istituzioni, associazioni e forze dell’ordine è la proposta che avanziamo per un maggiore controllo del territorio. Un percorso che pone al centro il tema della cooperazione e del fare rete legato alla cultura della legalità. La Provincia di Foggia vive una situazione di disagio, dato confermato dai delitti denunciati nel 2011. L’istituzione di una Consulta della Legalità in ogni Comune e Ente Locale rilevante, la cultura della legalità tra i giovani, l’università e il coordinamento del lavoro delle autorità preposte rappresentano certo un percorso in grado di garantire maggiore sicurezza in Provincia di Foggia”.

Secondo il numero uno dell’associazione, “su questi temi Sos Impresa affiancherà Confesercenti e parteciperà attivamente ai percorsi che non siano di sicurezza militarizzata, ma di cooperazione e cultura della legalità. Da diversi anni Sos Impresa promuove l’elaborazione di strategie di difesa e di contrasto al racket delle estorsioni, all’usura e a tutte le forme di criminalità che ostacolano la libertà di impresa sostenendo gli imprenditori vittime delle mafie. Sos Impresa si è già distinta in passato evidenziando l’esigenza di un più adeguato controllo nel territorio per garantire maggiore sicurezza e una maggiore consapevolezza in tema di legalità e sicurezza. Basti pensare al fenomeno dell’usura. Si tratta di un settore in crescita e che ha registrato un vero e proprio boom per effetto della prolungata crisi finanziaria ed economica e della stretta creditizia che ha colpito numerose piccole e medie imprese”.

Da tenere sotto osservazione, in particolare, il fenomeno usuraio che “è in crescita sia per numero degli imprenditori colpiti, sia per la media del capitale prestato, per gli interessi restituiti e per i tassi applicati, ed ha trovato nella crisi economica il suo più grande alleato. L’usura rappresenta il ricorso al credito “emergenziale”, “istantaneo” e svolge un ruolo sussidiario al sistema bancario e finanziario, nel senso che il prestito a strozzo è utilizzato per rientrare dagli sconfinamenti o saldare un fornitore, per pagare un assegno in scadenza o per ripianare una sofferenza. Un percorso di sicurezza parte dunque da una analisi approfondita dei fenomeni illegali e criminali che rendono la Provincia di Foggia certamente meno sicura”.

Redazione Stato, p.f.
riproduzione riservata

Sos Impresa, Confesercenti Foggia: “Istituzioni cambino passo contro criminalità” ultima modifica: 2012-01-12T16:26:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This